<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=455653424641191&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
bg-pilar-seo

Primi su Google

Come fare SEO per arrivare primi su Google senza pagare un euro

Come scegliere agenzia seo senza cadere nelle mani di finti “guru”

  • Come aumentare il traffico al sito?
  • Come arrivare primi su Google con le mie pagine web?
  • Come essere primi sulla SERP con un risultato organico?
  • Come posizionare ai primi posti su Google una pagina del sito?
  • Come apparire sulla prima pagina di Google con la mia azienda?

Se ci hai provato mille volte e non hai ancora avuto risultati, è il momento di scoprire come fare a raggiungere questo ambito traguardo.

 

Vuoi incrementare il tuo business online, ma non hai ancora avuto i risultati che speravi? Probabilmente non hai visitatori perché il tuo sito non viene trovato, oppure nessuno ti ha spiegato che serve una strategia completa per attrarre nuove persone e convertirle nel sito web. Se temi di affidarti al “guru” di turno, ti consiglio di fare molta attenzione su come scegliere l’agenzia SEO. Infatti, se la strategia che ti viene proposta è inconsistente o peggio, fatta male, le pagine web della tua azienda finiranno sempre più giù. A quel punto sarai costretto dalle circostanze a fare annunci a pagamento per arrivare in cima alla SERP. Ma a budget terminato, ritornerai in basso.

Se un sito non viene trovato, non ha visite. E se non ha visite, non serve a niente. Vuoi buttare via i soldi per un sito che non serve a niente? Questa pagina ti offre una panoramica su come arrivare primo su Google, per essere trovato dal maggior numero possibile di potenziali clienti e buyer. L'obiettivo è, dunque, comparire con le tue pagine tra i primi risultati di Google e arrivarci gratis, senza investimenti in advertising.

Per iniziare subito a fare sul serio con la SEO, fatti fare subito un check-up dai professionisti
01

Step 1 Definizione SEO

SEO sta per Search Engine Optimization che tradotto in italiano significa ottimizzazione per i motori di ricerca. È l’insieme di tutti gli interventi necessari affinché un sito o una pagina web abbia la struttura e i contenuti per indicizzarsi sui motori di ricerca.

Viene utilizzata per posizionare i contenuti per primi su Google. Infatti, conoscere le tecniche SEO permette di creare del contenuto adatto al posizionamento google gratis, per comparire su Google quando i potenziali clienti a target cercano un prodotto o un servizio che risolva i loro problemi o permetta di raggiungere i loro obiettivi.


La SEO è l’opposto della SEM, che invece comprende le attività a pagamento come le campagne pay per click di Google.

 

Ti consiglio di leggere questi approfondimenti:

•   Aumentare Visite Sito Web con l’Ottimizzazione dei Contenuti

•   SEO e SEM: definizione e differenze tra le due strategie online

•   SEO On Page per Ottimizzare il tuo Sito Web

02

Step 2 Conoscere le tipologie di SEO

On-page SEO

Si concentra sul contenuto della pagina e su come strutturarlo ed ottimizzarlo per migliorare il posizionamento del sito web per parole chiave specifiche. 

Off-page SEO

Si concentra sui collegamenti che indirizzano al sito web da altre parti di internet, esempio il numero di “backlink” che ti aiutano a creare fiducia agli occhi di un motore di ricerca.

Technical SEO

Si concentra sull’architettura di un sito web, esaminando il backend di quel sito web per vedere come ogni pagina Web è impostata “tecnicamente”. Google si preoccupa tanto del codice di un sito web quanto del suo contenuto.

La parte tecnica - technical SEO - deve necessariamente essere fatta da un esperto; uno dei criteri che Google premia è la responsività. “Mobile first” è il mantra dei web designer e dei web developer! Anche per l'attività di backlink è necessario un supporto professionale. 

Invece, la SEO on Page è una potenza si costruisce a partire dalle pagine del sito e si alimenta con la regolare e costante pubblicazione di contenuti che permettono di essere primi sui motori di ricerca.

Approfondimento:
•   Siti Responsivi: Scopriamo come Creare un Sito Responsive

 

Sulla SEO on-page c’è molto da dire. Grazie a piccole abitudini da introdurre nella scrittura delle tue pagine e da applicare alle pagine che hai già creato, puoi avere grandi risultati, appunto, come essere primi su Google gratis, che dureranno nel tempo.

Qui abbiamo raccolto tutte le strategie che usiamo noi:
•   Scrittura SEO per arrivare primi su Google.
•   Scrittura SEO per Avere Risultati con il Web Copywriting
•   Esempi di Tecniche SEO per arrivare 1° su Google con il tuo sito
•   SEO On Page per Ottimizzare il tuo Sito Web


Puoi fare moltissimo con i contenuti ottimizzati!

scarica guida SEO

03

Domande e risposte sulla scrittura

Domanda 1: Quali pagine vanno ottimizzate SEO?

Pagine del sito

Avere un sito ottimizzato va benissimo. Devi sapere però che con un sito hai un numero LIMITATO di keyword posizionate, perché sono solo all’interno delle pagine del sito, sono keyword di brand e di prodotto. Sono, spesso, keyword transazionali che riguardano i prezzi, e attraggono quindi solo persone che hanno già scelto di comprare il tuo prodotto o servizio e stanno confrontando più preventivi o le migliori offerte.

 

Blog

Avere un Blog è un’opportunità eccezionale perché puoi posizionare, oltre alle keyword del sito, un numero INFINITO di keyword, creando ogni volta un testo ottimizzato. Puoi sfruttare tutte le keyword che spaziano sull’intero BJ, influenzando anche le scelte d’acquisto di chi si sta ancora informando.

 

Domanda 2: Quali componenti delle pagine vanno ottimizzate?

Osserva l’immagine: quando fai una ricerca ti trovi davanti a una schermata con 10 risultati e ciascuno è strutturato in questo modo.

ricerca-google-seo

Gli annunci a pagamento sono diversi perché contengono la dicitura “ann.” abbreviazione di “annuncio”. Come puoi vedere nell’immagine, i risultati sono composti da questi 3 elementi: Title, Url e Meta Description.

È evidente che questi tre elementi devono essere tra quelli ottimizzati.
• Title Page
• Meta Description
• URL
• H1, H2, H3
• Body
• Alt Text delle immagini

 

Domanda 3: come fare una strategia di contenuti ottimizzata?

Qui trovi un articolo che ti spiega proprio tutto.
Schemi Infallibili per Fare una Content Marketing Strategy Completa

 

 

Vuoi confrontare i contenuti che hai già creato con una delle checklist che usiamo noi in agenzia?
Eccola qui: Come creare un blog post? La checklist del post perfetto

 

04

Il ruolo delle keyword

La keyword è il collegamento tra la query dell’utente di Google e il tuo testo. 

Sono le attrici protagoniste del traffico proveniente dalla ricerca organica sui motori di ricerca: è grazie a loro che porti traffico al tuo sito.

 

Come scegliere una keyword?

L’abc è selezionarle per parametri oggettivi: volume di ricerca, difficulty di posizionamento e opportunity. Puoi ricavare questi parametri da tool professionali (ad esempio Seozoom e Semrush), come in questo esempio:

 

img-keyword

 

ATTENZIONE alle fuffa agency! Abbiamo visto finti “guru” vantarsi di posizionare, in prima pagina di Google, keyword con volume di traffico ZERO! Cosa te fai di una keyword che nessuno cerca? Ricorda che controllare il volume di ricerca, ovvero quante volte al mese è ricercata una keyword: lo studio delle keyword è la prima regola di una efficace strategia SEO.

 

Trova qui la giusta ispirazione per la scelta delle keyword per il tuo settore:

•   Come utilizzare le keyword per una strategia SEO

•   Il vero significato di una keyword

•   Cosa sono le keyword long tail? Servono per l’ottimizzazione!

•   Come scegliere le parole chiave per vendere con l’e-commerce

 

Hai adeguato le tue pagine alla Rivoluzione SEO?

Tempo fa si pensava fossero le keyword l’unico elemento utile al posizionamento dei contenuti in prima pagina di Google, infatti i siti web riempivano la stringa delle parole chiave con tutte le chiavi di ricerca possibile. Ecco, se pensi che la SEO funzioni ancora così devo darti una brutta notizia. Oggi non funziona più così e la singola parola chiave, da sola, non basta. Perché nel tempo Google è diventato più intelligente. Abbastanza da capire, per esempio, che “scarpe da running bianche” e “sneakers bianche per la corsa” hanno lo stesso intento di ricerca.


Per adeguarti all’intelligenza di Google, devi passare dal lavoro sulle keyword al lavoro sui topic, trasformando le tue strategie in questo modo.

Da così:

diagramma-keyword

A così:

diagramma-keyword2

 

Trova qui la giusta ispirazione per la scelta delle keyword per il tuo settore:

•   SEO On Page per Ottimizzare il tuo Sito Web

•   Come essere primi su Google: tutte le novità SEO 2018

•   Tecniche SEO: pronti alla RIVOLUZIONE?

•   Da keyword a topic: come cambiano le tecniche SEO nel 2017

•   L’evoluzione delle tecniche SEO

•   Ottimizzazione siti web: ecco quali sono le tecniche SEO efficaci

Ti sarà utile fare una riflessione anche su come sta cambiando il mondo Google, perché le SERP sono sempre più dinamiche e come le Features stanno abbassando il tasso di click verso i contenuti. Ne abbiamo parlato proprio in questo articolo aggiornatissimo sulle ultime novità sulle SERP FEATURES.

 

05

Come ti aiuta Hubspot

A partire dal 2017 Hubspot ha anticipato questo cambiamento definendolo “Mobilegeddon” perché lo sviluppo era legato proprio all’aumento delle ricerche vocali da smartphone.

Nel corso degli anni l'evoluzione della SEO ha seguito l'evoluzione del'algoritmo di Google e si è arricchita di complessità sempre maggiori ma le basi restano pilastri fondamentali. Hubspot, suite completa per il marketing che integra anche la piattaforma per il BLOG e per l'ottimizzazione SEO, comprese le specifiche analitiche di traffico.

Qui ti abbiamo sintetizzato cosa dovresti fare per migliorare subito la strategia SEO:

 

 

Il metodo di Hubspot consiste nel focalizzare il tuo argomento principale TOPIC, creare sottocategorie SUBTOPIC e legare i contenuti con le keyword che si collegano tra di loro attraverso link. Il singolo blog post diventa quindi il contenuto più dettagliato che risponde a domande più specifiche rispetto all’argomento centrale per il quale vuoi essere trovato per primo.

Vuoi fare un approfondimento sul software? Trovi tutto in questa guida gratuita.

New Call-to-action

Come fare per apparire primi su Google?

 


Ti suggeriamo questi tre passi:


1. Definisci i tuoi Topics


2. Sviluppa un Pillar Content per ciascun Topic
Una pagina in cui dai una panoramica complessiva dell’argomento.


3. Fai l’inventario dei contenuti del blog che hai già e crea tutti i contenuti necessari a spiegare dettagliatamente ciascun Topic.
Una volta creati andrai a collegarli al Topic principale.

Esempio


1. Topic principale è “Inbound marketing”


2. Creiamo un Pillar Content spiegando cos’è l’Inbound marketing, come funziona e quanto costa.


3. Colleghiamo tutti i blog post che parlano di aspetti correlati, come il Crm, il Content Marketing, l’ADV, i Social, i Workflow, la Landing Page, eccetera.

Ora che conosci tutti i segreti della SEO per attrarre visitatori al tuo sito, hai bisogno della strategia completa per convertire questo traffico!

METTITI IN CONTATTO CON L’ARCHITEAM

Almeno 4, uno a settimana. Meglio di più, mai di meno.

Attraverso dei tool professionali, come Hubspot, Seozoom per il mercato italiano, o Semrush.

Ecco qui due esempi per il settore arredamento e per il settore cura del corpo.

Arredamento: Come ottimizzare un sito web di arredamento

Cura del corpo: Come ottimizzare un sito web di estetica e cura del corpo

Servono dei tool internazionali e buona conoscenza della lingua. Qui trovi ottimi spunti:

•  Posizionamento su google in altri stati con la SEO
•  Come posizionarsi sui motori di ricerca internazionali

•  SEO internazionale per posizionamento strategico su google