<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=455653424641191&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Blog Inbound Marketing Italia

Schemi Infallibili per Fare una Content Marketing Strategy Completa

Autore: Roberta Paulon

09/10/18 9.00

Schemi Infallibili per Fare una Content Marketing Strategy Completa

Foglio bianco e piano editoriale vuoto. Blocco dello scrittore. Da dove cominciare sia se devi fare un blog che attragga visite sul tuo sito? Incominciare i progetti è senza dubbio la fase più lunga e complessa da gestire per quanto riguarda il content marketing. Vediamo come affrontarla superando subito l’impatto del foglio bianco, che sia cartaceo o Excel.

Abbiamo già parlato di quanto sia importante avere una content marketing strategy qui e qui e in quest'altro post parliamo del ruolo che i contenuti hanno, oggi, online. 

Alcune aziende vedono l’impegno di tenere un blog aziendale come uno sforzo enorme: lo è, ma lo scopo finale ripaga la fatica.

Perché è faticoso?

  1. Perché creare contenuti inbound richiede la capacità di smettere di vestire i panni del venditore del tuo prodotto/servizio ed entrare in empatia con le persone che potrebbero comprarlo. Quindi anche individuare gli argomenti da trattare nel blog non è semplice. 

  2. Perché richiede capacità di pianificazione e tempo da dedicare alla scrittura.

  3. Perché i contenuti che funzionano sono quelli ottimizzati SEO, quindi affidati a una persona che sappia come far piacere a Google ciò che scrive.

Ti ho fatto venire il mal di testa?  

Ed ecco spiegato perché le grandi aziende affidano l’attività di produzione dei contenuti a copy professionisti✍.

Comunque, a livello strategico, questi copy come fanno a non perdere mai l’ispirazione?

Come in tutti i lavori, è questione di metodo. 

Nonostante sul web si trovino consigli sulle migliori fragranze delle candele per trovare il proprio momento creativo prima di approcciarsi alla scrittura, progettare una content marketing strategy completa è più che altro questione di schemi. Poi, a me le candele personalmente piacciono, sulla scrivania ne ho una al cioccolato che mi ha regalato una collega🤗... Ma in genere mi aiuta di più un tool SEO ben fatto. 

Ecco gli schemi che uso io quando progetto una content marketing strategy. Una volta individuato il metodo, mi preparo una tabella Excel e comincio a riempire le caselle.

 

Schemi Utili per la Content Marketing Strategy

Ci sono diversi modi per fare un piano editoriale completo. Vediamone un paio, quello che uso in maniera più frequente per pianificare i blog post e quello con cui, insieme a Matteo, progettiamo i contenuti video.

Inbound Content Strategy

Questo è quello consigliato dall’Inbound Marketing:

  • AWARENESS

  • CONSIDERATION

  • DECISION

Avrai già letto queste definizioni qui.

Il metodo consiste nel preparare un gran numero di titoli e spunti per ciascuno di questi tre stage, individuando contemporaneamente – grazie a un tool SEO – le parole chiave con cui ottimizzare ogni singolo blog post.

In questo modo ogni persona a target potrà vedere un contenuto a seconda della sua posizione nel buyer's journey.

La forza del metodo inbound è proprio questa: fornire contenuti praticamente personalizzati, costruiti sulla base dei bisogni e delle ricerche che fanno in un preciso istante. L'esercizio del copy è di immedesimarsi nel target e in ognuno di questi 3 stage.

Non finisce qui; una content strategy efficace per arrivare primi su Google, secondo HubSpot ha anche bisogno di un sistema di inbound link che forniscano al motore di ricerca anche un sistema gerarchico di notizie. Se questo passaggio non è ben chiaro, ti consiglio questo post blog sulle pillar page.

 

Regola delle 3H

Questa regola si riferisce a tre tipi di contenuti e io personalmente la trovo adatta a costruire delle strategie di contenuti video. 

  • HERO: detti anche contenuti virali, hanno poco o niente a che fare con il prodotto o servizio e sono legati a eventi più importanti reali. Sono rari in una strategia e devono essere davvero progettati a lungo. Sono utili solo ad affermare la brand awareness. Non hanno un ruolo di primaria importanza nella conversione dei contatti.

  • HUB: questo è un contenuto realizzato per il target e continuamente ripetuto. L’esempio più comprensibile che mi viene in mente è uno spot pubblicitario.

  • HYGIENE: questi sono i contenuti utili, che vanno pubblicati periodicamente e che sono destinati al tuo target. Possono essere sia scritti che visuali. Questi contenuti dovrebbero essere la maggioranza della produzione perché da un lato costruisci una positiva percezione del tuo brand, dall’altro lato permettono anche di convertire visitatori in lead.

Immagina questo schema come una piramide:  realizza un solo contenuto Hero, pochi contenuti Hub e una marea di contenuti Hygiene. 

 

Ma di tutta questa produzione di contenuti, poi, cosa ce ne facciamo esattamente?

🤔

I contenuti sono una leva fantastica per generare contatti se vengono inseriti nella migliore strategia possibile di Inbound Marketing.

È solo nell’Inbound che il Content è davvero the King. Se questa affermazione ti sembra di parte, dato che io lavoro per scrivere contenuti, dai un'occhiata a queste statistiche sui contenuti online.

Per farti capire qual è la visione d'insieme, abbiamo realizzato una guida completa sull'Inbound. Scopri subito che potenzialità possono avere nella guida qui sotto.

mettiti in contatto con noi

 

 

 

Topics: Content Marketing