<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=455653424641191&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
bg_blog

15 maggio 2020

SEO Internazionale per un Posizionamento su Google Strategico

Cecilia Secco

posizionamento_strategico_per_SEO_Internazionale.png

Qui puoi scoprire come utilizzare la SEO Internazionale per il Posizionamento Strategico su Google. Purtroppo la maggior parte delle aziende italiane, nonostante abbia la possibilità di vendere i propri prodotti online anche all’estero in una maniera estremamente semplice (vendere online è molto meno complicato che aprire negozi e filiali reali in ogni singolo paese), non sfruttano questa occasione e si rivolgono solo ai potenziali clienti del mercato locale.

La buona notizia è che con l’inbound marketing è possibile raggiungere facilmente potenziali clienti anche nel mercato globale!

Anche tu vuoi ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca internazionali?
Vuoi che la tua azienda sia trovata e conosciuta da un pubblico più vasto?

Ecco come si migliorare la tua strategia nell’ambito del marketing internazionale.

 

Il primo passo è decidere quali paesi vuoi raggiungere.

Ricerca informazioni sul pubblico a cui vorresti rivolgerti, sulla sua cultura, sulle ricerche che vengono fatte in quello specifico paese e sulla concorrenza.

Devi capire se vuoi rivolgerti agli utenti di ricerca stranieri o semplicemente tradurre i contenuti affinché vengano maggiormente letti e condivisi. Questi due obiettivi sono profondamente diversi: mentre tradurre dall’italiano in un'altra lingua ti può permettere di fare in modo che le persone condividano i tuoi contenuti (ad esempio attraverso i social), scrivere articoli ottimizzati SEO in un’altra lingua ti permette di essere trovato anche sui motori di ricerca locali, come ad esempio www.google.de

Purtroppo le persone che abitano in stati diversi e parlano lingue diverse non effettuano le stesse ricerche, quindi ad esempio in Italia ci possono essere 4.000 ricerche al mese per caldaia a pellet, ma in Germania solo 2.400 per pelletkessel.

Allo stesso modo, lavorando su database di siti diversi su www.google.it e www.google.de ci saranno concorrenti diversi che stanno valutando un posizionamento strategico per la tua keyword, quindi in un paese può essere molto semplice salire tra i primi risultati, mentre per un altro quasi impossibile.

 

Creare un sito traducendo dalla tua lingua

  1. Indica la lingua tramite meta tag (ad esempio DE per Tedesco/Deutsch) Suggerimento: Usa il dominio di primo livello corrispondente al tuo paese.
  1. Usa un sottodominio come http://www.domain.com/DE e traduci i contenuti interessanti per il pubblico tedesco. Non ti preoccupare, non incorri nel rischio di contenuti duplicati. Suggerimento: Ricorda che i contenuti duplicati non sono penalizzati ma vengono filtrati.
  1. Ottimizza la pagina web in base alla lingua in cui è stata scritta. Ottimizza i meta tag (titoli e meta description), il contenuto, le immagini, i link che devono essere ricchi di keyword. Suggerimento: Utilizzando uno strumento di traduzione pubblico come ad esempio Google translator, non necessariamente raggiungerai il miglior risultato perché non prevede l'uso di un gergo specifico, frasi popolari e modi di dire. Se hai tanti contenuti da tradurre, affidati ad un professionista.

 

Creare un sito per gli utenti stranieri

  1. Indica la lingua tramite meta tag, come abbiamo detto anche prima (per esempio FR per Francese/Francaise).
  2. Utilizza un’estensione del dominio o un sottodominio. La scelta dipende da quanto tempo è attivo il tuo sito. Un nuovo dominio con l'estensione del paese appropriato (ad es www.dominio.fr), richiede di iniziare da zero per raggiungere autorità, quindi se il tuo domain rank è abbastanza alto, ti sconsigliamo di rinunciare all’autorità che ti sei guadagnato negli anni e ricominciare da capo. In alternativa, creare un sottodominio (ad esempio fr.dominio.com) ti permette di ereditare tutto ciò che hai costruito nel tempo.
  3. Registra la tua azienda. Se hai uffici in altri paesi e la tua azienda è registrata correttamente, questo ti aiuterà. L’indirizzo fisico delle tue sedi nei vari paesi dovrebbe comparire anche nelle pagine del tuo sito corrispondenti per quel paese (solitamente nella sezione dei contatti).
  4. Inserisci la tua azienda nelle directories di ogni paese. Questo aiuterà il tuo sito o la sezione del tuo sito per ogni specifico paese a generare inbound link di qualità. Utilizza Google My Business e fai una ricerca per trovare un elenco di directories di siti web e blog popolari. Fare in modo che l'80% degli inbound link del tuo sito provengano da siti francesi (sia nel caso di un dominio di primo livello www.dominio.fr che di secondo livello fr.domain.com) consente ai motori di ricerca di incanalare il traffico francese in modo appropriato verso il tuo sito.
  5. La lingua è importante! Devi sempre fare in modo di avere ogni testo tradotto e ottimizzato nella lingua appropriata. * Suggerimento: Controlla grammatica e ortografia e utilizza strumenti di ricerca come HubSpot per scegliere le parole chiave più adatte per il tuo business.
  6. Se possibile, trova un hosting per il tuo sito nel paese in cui vuoi promuoverlo. Ma non è sempre possibile. Avrebbe più senso che i tuoi siti fossero ospitati nello stesso paese, per cui ti potrebbe servire Google Webmaster. Sia che utilizzi un dominio di primo livello o un sottodominio, puoi creare un account di Google Webmaster per ogni paese. * Suggerimento: questo contribuisce a aumentare la possibilità di essere trovato quando gli utenti decidono di utilizzare solo i risultati di ricerca del proprio paese. Tuttavia, non è una scelta adeguata per promuoverti in un paese con una specifica lingua perché esclude i paesi che parlano la stessa lingua, come ad esempio il francese, che non viene parlato solo in Francia.

Infine controlla il tuo lavoro: nel tuo sito non devono esserci problemi SEO come broken link o un tempo di caricamento delle pagine troppo elevato. Chiedi un’analisi completa del tuo sito al nostro staff di Inbound Marketing per sapere se ci sono degli errori e cosa ci sia da migliorare.

Il SEO internazionale può essere una cosa meravigliosa. Assicurati di avere la possibilità di mantenere una presenza internazionale ance nel futuro, e fornire continuamente ai tuoi potenziali clienti informazioni utili che permettano di attrarre visitatori, convertirli in contatti e infine in clienti. Ricorda che il tuo obiettivo non è solo essere trovato, ma essere trovato da persone interessate alla tua attività e che ti possano portare fatturato.

New call-to-action

Topics: SEO



Iscriviti al blog!

Resta aggiornato sulle ultime tendenze dell'Inbound Marketing e di Hubspot.