<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=455653424641191&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
bg_blog

13 febbraio 2015

SEO e SEM: definizione e differenze tra le due strategie online

Sara Finotto

Avrai sentito parlare di SEO e SEM, due strategie di Marketing ma, se non ti è chiara la differenza, ti spiego esattamente di cosa si tratta. Partiamo da un punto comune: hanno entrambe come obiettivo il posizionamento sui motori di ricerca, per questo prenderemo come esempio il motore di ricerca più usato al mondo: Google. Arrivare primi è la nostra missione.

Iniziamo subito con la definizione di:

Search Engine Optimization 
È la strategia che comprende tutte quelle attività mirate al posizionamento organico del proprio sito internet tra i primi risultati dei motori di ricerca grazie all’ottimizzazione delle pagine web

Search Engine Marketing  
Strategia che comprende le attività di marketing a pagamento come i pay per click di Google che ha come scopo, come per la SEO, il posizionamento tra i primi risultati di ricerca sfruttando la sezione degli annunci.

Cosa significa ottimizzare le pagine del sito per posizionarsi su Google?

Quando crei qualsiasi pagina del tuo sito web, devi tenere in considerazione diversi elementi; al motore di ricerca non gliene frega un bel niente se il tuo sito è bello esteticamente, deve contenere tutte le informazioni che gli servono ovvero quelle che poi  mostra in fase di ricerca sulla pagina dei risultati.

Ecco un esempio pratico, quando fai una ricerca su Google ti troverai davanti ad una schermata con 10 risultati di tipo organico e ciascuno è strutturato in questo modo:

visualizzazione_serp_google

Come puoi vedere nell’immagine questi risultati sono composti da 3 elementi che sono: Title page, Meta Description e URL. Questo cosa significa? che se non hai impostato correttamente questi elementi il tuo sito molto difficilmente apparirà tra i risultati di ricerca perché Google durante la fase di analisi delle informazioni in rete, prende in considerazione solamente i risultati pertinenti con la parola chiave inserita. 

Come puoi scoprire se le tue pagine sono ottimizzate nel modo giusto?

  1. Puoi analizzare la pagina del tuo sito web facendo Clic Destro-> Analizza Sorgente Pagina. In questo modo accedi al codice html e puoi scoprire quali sono i title e le description che sono stati inseriti.

  2. Puoi utilizzare il tool gratuito di HubSpot “Marketing Grader” di cui ho parlato nell’ultimo post e che puoi trovare qui: “Analisi sito web facile e immediata con il Marketing Grader di HubSpot" 

Queste sono le basi da cui partire per una strategia SEO on page corretta, quella off page per ora la lasciamo in panchina perché il primo tempo se la gioca l’ottimizzazione on page.

Risultati brevi o a lungo termine?

esempio_sem

Per la mia prova ho inserito nella barra di ricerca la parola “software ecommerce” e questi sono i risultati che sono comparsi  a video. Vedrai che ho diviso la schermata in due colori: azzurro per la parte a pagamento e arancio per la parte organica. Noterai come Google mette in evidenza i primi 3 annunci centrali in alto e gli 8 a lato destro, contraddistinti dalla targhetta gialla contenente la scritta Ann.

Posizionarsi in questo modo è facile, se sei registrato a Google per uno qualsiasi dei suoi servizi puoi accedere a Google Adwords, piattaforma che ti permette di creare il tuo annuncio. Ecco qual è la sostanziale differenza, scegliendo la strada degli annunci a pagamento ottieni risultati in tempi molto brevi ma questi si manterranno nel tempo solo grazie alla tua disponibilità economica - perché fino quando paghi Google non ha nessun problema a lasciarti in vetta - ma se non paghi poi dove vai a finire?

SEO o SEM: qual è la strategia migliore?

Molto meglio optare per la Search Engine Optimization, perché non costa nulla - spenderai del tempo, ok, ma questo è normale se vuoi ottenere risultati -  ma soprattutto sarai presente tra i risultati di ricerca in maniera costante perché come ti ho appena detto, se non paghi non puoi avere visibilità per sempre.

Vuoi ottimizzare il tuo sito in maniera rapida, efficace ma soprattutto senza impazzire?

Io ti ho spiegato a parole le differenze tra queste due strategie ma se vuoi iniziare a “mettere le mani in pasta” c’è un software che può darti una mano: puoi verificare tu stesso guardando il  nostro video.

New Call-to-action

 

 

Topics: Inbound Marketing, Strategie Inbound Marketing, SEO



Iscriviti al blog!

Resta aggiornato sulle ultime tendenze dell'Inbound Marketing e di Hubspot.