<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=455653424641191&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
bg_blog

11 dicembre 2014

Cosa sono le keyword long tail? Servono per l’ottimizzazione!

Cecilia Secco

Le keyword long tail o keyword a coda lunga, in antitesi con le short tail keywords, sono la combinazione di tre o più parole chiave che ti fanno arrivare primo su Google per un determinato argomento. 

Sono l'arma vincente per ottimizzare meglio i contenuti e soprattutto per organizzare un piano editoriale adatto al progetto che stai realizzando. Avrai notato che quando fai una ricerca su Google, tu scrivi una parola e lui ti suggerisce delle query: ecco, quello è Google Instant Search ed è quello che io intendo per costruire keyword a coda lunga.

Ognuno di noi ha qualcosa da dire. Ma non è detto che ci sia qualcuno pronto ad ascoltarlo. E questo è ancora più vero quando vogliamo parlare di qualcosa nel web.

Sicuramente un’infinità di altri siti hanno avuto la stessa tua idea: scrivere un contenuto ottimizzato. Il problema è che solo pochi raggiungono la prima pagina o le prime posizioni su Google. E solo quei pochi vengono cliccati e il loro contenuto viene letto.

Allora l’unico problema è arrivare primi! 

Sì, ma come?

Proviamo a pensare a un’imprenditore che vuole vendere giochi. Non può di certo posizionarsi con la keyword “giochi”, primo perché ci sono tantissimi altri siti che ne parlano, secondo perché ci sono diversi tipi di gioco. L’imprenditore deve decidere per quale gioco vuole ottimizzare la sua pagina web.

Allora cercherà una keyword più specifica, ad esempio:

“giochi da femmine di 10 anni”

“giochi di società anni '80”

“giochi robot combattimento”

“giochi per bambini neonati”

“giochi educativi per cani”

Queste keywords lunghe vengono chiamate keyword long tail. Mentre le keywords normali sono di una o due parole, queste ne hanno tre o più, sono specifiche e focalizzate su un argomento meno ampio.

Questa immagine, presa da "Chasing the Long Tail" dal blog di LeftClick, illustra perfettamente il concetto.

long-tail-keyword

Per capire ancora meglio, guarda questo grafico che ho trovato su Seozoom, il tool che utilizziamo noi in agenzia.

long tail keyword

 

Quali sono i vantaggi nell’utilizzo delle long tail keywords?

  1. Meno competizione. Sono più facili da posizionare, si arriva più velocemente alle prime pagine di Google, anche con termini difficili.
  2. Visitatori qualificati. Pensa alla parola “trucco”: può significare mille cose (trucco per sposa, trucco da halloween, trucco per gli occhi, trucco di magia….), se metti una long tail keyword sei sicuro che i visitatori avessero in mente proprio l’argomento che gli stai proponendo.
  3. Alto tasso di conversione. Se sono contenti di quello che leggono, hai più possibilità che siano visitatori che poi si convertiranno sulle tue landing page.
  4. E’ il metodo di ricerca più popolare, il 70% delle ricerche su Google è fatto con long tail keywords.

Scopri qui qual è il miglior software per monitorare le keywords.

Ora che hai ottenuto visitatori vuoi convertirli al meglio? Devi imparare a scrivere contenuti per tenerli sul suo sito più tempo possibile!

In conclusione, quando fai una strategia di creazione e ottimizzazione di contenuti che devono arrivare primi su Google, utilizzare le long tail keywords è la scelta vincente che ti permette di farti trovare da potenziali clienti che hanno un bisogno specifico e che possono convertirsi sulle tue pagine diventando clienti.

Se vuoi anche scoprire HubSpot, uno dei migliori software per l’ottimizzazione di siti web, che ti permette di non rimanere aggiornato su tutti i trucchi SEO, guarda il nostro video che ti mostra l’ottimizzazione di un sito web con HubSpot:

Guarda il video tutorial e scopri i segreti del posizionamento SEO

Topics: Inbound Marketing, Ecommerce, Realizzazione Siti Web, SEO, Keywords



Iscriviti al blog!

Resta aggiornato sulle ultime tendenze dell'Inbound Marketing e di Hubspot.