<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=455653424641191&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
bg_blog

29 ottobre 2019

Consulenza SEO Perché ti Serve e Come Viene Fatta

Roberta Paulon

Consulenza SEO Perché ti Serve e Come Viene Fatta

Hai sentito dire che ti serve una consulenza SEO, ma non sai esattamente cosa aspettarti. Hai sentito dire che la SEO migliora tantissimo il sito internet e che ti permette di avere dei contatti e delle richieste di preventivo online.

Facciamo un po’ di chiarezza.

Potrebbero averti detto che ti serve una consulenza SEO perché rientri in una di queste casistiche:

  1. Vuoi vedere le tue pagine web (sito o blog) nella pagina di Google
  2. Vuoi aumentare il traffico al sito
  3. Hai un e-commerce che non decolla

Analizziamo una situazione per volta e capiamo come una consulenza SEO ti potrebbe aiutare e come viene fatta.

Prima però precisiamo una cosa: per fare una consulenza SEO non servono “guru”, servono software. Se temi di incappare in un guru tutto fumo e niente arrosto, leggi questo approfondimento. Su tutti i software che ci sono sul mercato, i migliori sono Seozoom per il mercato italiano, Semrush o Moz per il mercato internazionale.

Primo Step della Consulenza SEO

Il primo step della consulenza SEO è uguale per tutti e prevede:

  • L’analisi della situazione delle tue pagine attraverso un software
  • Il confronto con i competitor per vedere qual è il gap da recuperare
  • Creazione di un report con dati e indicazioni delle azioni da fare per raggiungere gli obiettivi

Caso numero 1: Consulenza SEO per arrivare primi su Google

Il tuo obiettivo è vedere le tue pagine web (sito o blog) nella pagina di Google quando digiti una chiave di ricerca.

In questo caso la consulenza SEO deve:

  1. Verificare la Techinal Seo, ovvero tutti i parametri tecnici che influiscono sui tempi di caricamento della pagina, elementi di design e di sviluppo. Ad esempio, un sito o una pagina che non sono realizzati anche per la visualizzazione da smartphone vengono penalizzati
  2. Verificare la Seo on Page, ovvero l’ottimizzazione dei contenuti. Il primo indicatore è la presenza di Keyword o meno.

Cosa fare dopo la consulenza:

  1. Ottimizzare le pagine del sito con le keyword del tuo settore.
  2. Ottimizzare il Blog o iniziare a farlo, con le keyword che i tuoi potenziali clienti cercherebbero. Perché un Blog? Te lo spiego qui.

Vuoi sapere come ottimizzare i contenuti? Qui c’è un video che te lo spiega in modo pratico.

HUBSPOT20TUTORIAL20-20SEO20INTRO20LANDING

Caso numero 2: Consulenza SEO per aumentare il traffico al sito

Vuoi aumentare il numero di persone che visitano il tuo sito internet.

In questo caso puoi agire su due fronti: SEO e Advertising (link a post).

Per quanto riguarda la SEO, la consulenza ti deve dare la strategia completa per attirare traffico, che comprende la scelta delle keyword e della tipologia di contenuti in base al tuo settore.

Anche per questo secondo obiettivo, la risposta alle tue necessità sarà il Blog. Avere un blog ottimizzato SEO infatti ti permetterà di posizionarti per molte più keyword rispetto a quelle presenti sul sito.

>> Scarica qui la guida gratuita per ottimizzare al 100% i tuoi contenti.

Mi spiego meglio con un esempio di uso delle keyword in una strategia SEO: ipotizziamo di essere un’agenzia immobiliare che affitta case vacanza in Corsica. Sul sito l’ottimizzazione SEO prevede l’inserimento di keyword come: “appartamenti in Corsica”, “appartamenti nel Sud della Corsica”, oppure “offerte appartamenti in Corsica”. E chi ancora non ha deciso dove andare? Resta fuori, non è detto che arrivi al tuo sito. Se al sito aggiungi un Blog puoi aggiungere contenuti ottimizzati con keyword come: “Meglio il Sudo o il Nord della Corsica?”, oppure “spiagge migliori della Corsica”. Certo, sono keyword più in Awareness stage, digitate da potenziali clienti che non sono ancora pronti a fare una prenotazione, ma perché lasciare ai tuoi concorrenti questa visibilità?

Caso numero 3: Consulenza SEO per ecommerce

Se hai un ecommerce, per te avere più visite al sito significa avere più possibilità di vendere i tuoi prodotti. Esattamente come succede offline: se hai un negozio in un punto dove non passa nessuno, hai pochi clienti, se non zero.

Aumentare il traffico all’ecommerce è non solo importante, ma vitale!

Cosa aspettarti da una buona consulenza SEO per ecommerce?

  1. Uno studio del mercato e della concorrenza
  2. Le keyword per le referenze, la categoria merceologica, le schede descrittive dei prodotti
  3. Valutazione della possibilità usare keyword geolocalizzate
  4. Valutazione della possibilità di fare campagne di retargeting link a post

Arrivati a questo punto, siamo riusciti a portare più traffico al sito.

Benissimo!!! E adesso?

🤔🤔Cosa te ne fai, di preciso, del traffico alle tue pagine?🤔🤔

È proprio qui che si apre un mondo!

Un mondo in cui puoi sfruttare al 100% quel traffico per far compiere ai tuoi potenziali clienti i passi che servono fino all’acquisto dei tuoi prodotti. Conosci quel mondo nella guida dell’Inbound Marketing.

Scarica la guida completa sull'Inbound Marketing

Topics: SEO, Keywords, tecniche seo



Iscriviti al blog!

Resta aggiornato sulle ultime tendenze dell'Inbound Marketing e di Hubspot.