<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=455653424641191&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
bg_blog

15 gennaio 2021

Engage Marketing: come attirare e conquistare le persone GIUSTE

Lorenzo Dalla Dea

Engage-Marketing--come-attirare-e-conquistare-le-persone-GIUSTE

Una comunicazione efficace è quella che ti mette in contatto solo con le persone davvero interessate a quello che fai o a ciò che puoi offrire loro. Engage Marketing (o Engagement Marketing) significa proprio questo: concentrare gli sforzi solo nei confronti delle persone giuste per il tuo business.

Parliamo sempre di Inbound Marketing, quindi di strategie volte a tessere relazioni funzionali e possibilmente durature con i tuoi clienti ideali (i tuoi buyer persona per intendersi). Ecco gli strumenti migliori da usare allo scopo:

 

Blog aziendale

Per attirare e coinvolgere le persone giuste, queste avranno bisogno di contenuti utili e interessanti. Cosa meglio di un bel Blog aziendale ricco di spunti e informazioni può servire allo scopo?

Infatti, il Blog è uno degli strumenti più efficaci per accompagnare i tuoi potenziali clienti attraverso tutti gli step del loro Buyer’s Journey: dai primi approcci in fase di awareness, fino alla decisione di acquisto. A tal proposito dovrai lavorare su 3 elementi: le keyword, i contenuti e le call to action.

Keyword

Le pagine del tuo Blog, per essere trovate dagli utenti giusti devono essere ben posizionate sui motori di ricerca. La keyword principale rappresenta il punto di incontro perfetto tra il contenuto che stai offrendo e le ricerche dei tuoi potenziali clienti.

L’obiettivo è quello di rispondere alle loro possibili domande, di risolvere i loro problemi e di sciogliere qualsiasi dubbio inerente al tuo prodotto o servizio… quindi pensa come loro e seleziona solo le keyword long tail migliori, quelle che rispecchiano le loro esigenze e che parlano con il loro stesso linguaggio.

Contenuti interessanti e persuasivi

Il passo successivo è di utilizzare le keyword principali selezionate per realizzarci attorno contenuti a prova di engage marketing.

A livello testuale devi cercare di essere convincente e di dirottare l’attenzione del lettore verso la soluzione che TU voi proporre per risolvere il suo problema. Fornisci quindi tutte le informazioni utili e attinenti alla kw scelta e usa un pizzico di persuasione per mantenere il focus del lettore sull’offerta che vuoi dedicargli.

Per fare tutto ciò puoi anche aiutarti inserendo vari elementi multimediali come immagini, video, infografiche e formattare bene il testo usando paragrafi, sottoparagrafi, elenchi puntati e tabelle.

Call To Action

Una volta ottenuta l’attenzione del lettore, la cosa più importante da fare è concretizzare gli sforzi fatti e di convincerlo a cliccare sulla call to action (CTA). In tal senso l’obiettivo del clic sul pulsante deve essere chiaro e diretto. Non importa se la CTA è finalizzata a far scaricare una guida, compilare un form, richiedere una consulenza o usare un configuratore… l’invito all’azione deve essere chiaro agli occhi del tuo utente e coerente con il percorso che gli hai fatto seguire fino a quel momento.

 

Email Marketing

Se hai implementato un’efficace strategia di inbound marketing, di sicuro avrai ottenuto solo contatti di persone potenzialmente interessate alla tua offerta. Tuttavia, ciò non significa che tutte le tue lead siano ugualmente interessate al tuo prodotto o servizio, né che siano ugualmente pronte a procedere nel loro Buyer’s Journey.

Ad esempio un contatto potrebbe essere già pronto a richiederti un preventivo. Un altro invece può dimostrarsi più titubante e aver bisogno di più informazioni prima di ricevere un’offerta diretta. In questi casi puoi usare le emali per affinare le tue attività di engagement marketing e intraprendere una comunicazione one to one offrendo altri contenuti mirati e strategici.

Nel primo caso, partendo comunque da un data base di contatti opportunamente profilati, potresti inviare alla prima lead una mail per indirizzarla ad un calcolatore (o configuratore) che le permetta di individuare il prodotto o servizio più adatto alle sue esigenze e ottenere, perché no, un preventivo. Nel secondo caso invece potresti regalare una guida gratuita con tante informazioni di dettaglio utili a fugare ogni possibile dubbio e, solo in un secondo momento, procedere con una seconda mail per farle avere un preventivo.

Questo è solo un esempio semplificato di attività di nurturing che puoi intraprendere per avvicinare sempre più i tuoi buyer persona. Ma con un po’ di logica e fantasia potrai creare dei funnel ancora più complessi e completi, che tengano in considerazione ogni possibile problematica o obiezione del potenziale cliente.

Per approfondimenti puoi leggere questi articoli:

 

Ti serve una strategia più completa? Inizia scaricando e leggendo la nostra guida all’Inbound Marketing e metti insieme tutti i tasselli giusti per conquistare solo persone a target.

scarica la guida inbound

Topics: Blog, Email Marketing



Iscriviti al blog!

Resta aggiornato sulle ultime tendenze dell'Inbound Marketing e di Hubspot.