Blog Inbound Marketing Italia

Cos’è l’Inbound Marketing? È il miglior metodo per trovare clienti

Autore: Sara Finotto

16/10/14 12.20

Cos’è l’Inbound Marketing? È il miglior metodo per trovare clienti

Se dovessimo rappresentare l’inbound marketing con un’immagine quella più appropriata sarebbe senz’ombra di dubbio quella di un magnete.

Al contrario del marketing tradizionale chiamato (outbound) che si basa sull’acquisto di elenchi di contatti per il telemarketing, eventi, fiere, pubblicità su riviste specializzate o giornali, l’inbound si concentra sulla creazione di contenuti educativi che possono essere d’interesse al potenziale cliente tanto da attirarlo nel tuo sito web. 

Scarica la guida completa sull'inbound marketing

 

L'approccio all’ inbound marketing si basa su 2 concetti fondamentali:

Contenuti: Creare contenuti online (pagine web, blog post, post sui social) ottimizzati per la ricerca da parte dell’utente e l’uso dei social media per avere maggiore visibilità.

Contesto: Capire quali sono i contenuti che possono attirare maggiormente i visitatori e, una volta scoperto, si potrà studiare una strategia personalizzata con messaggi e promozioni che verranno poi condivise attraverso il sito web, il blog ed i canali social.

Le fasi principali di questo metodo sono 4: attirare, convertire, concludere e fidelizzare e per ognuna di queste ci sono diverse strategie e strumenti da gestire per trovare nuovi clienti;

Inbound_methodology

#1 Fase: Attirare Traffico al Sito

Sono 3,5 milioni le ricerche giornaliere su Google, per questo motivo è molto importante per un'azienda essere presente online perché il 78% degli utenti che naviga in rete effettua ricerche all’interno dei motori di ricerca. Questo traffico però arriva da desktop ma soprattutto da mobile, quindi quando progetti il tuo sito dovrai pensare ad un sito responsivo.

Per attirare traffico in questa fase è necessario curare il blog ma soprattutto è fondamentale la ricerca delle giuste keywords e,  una volta impostato il tutto i contenuti che vengono creati sul blog possono essere condivisi sui social aumentando così il numero di utenti che visitano il sito.

#2 Fase: Convertire i visitatori in leads

Hai completato la prima fase e quindi sei pronto a convertire il traffico che hai acquisito in leads ma per farlo dovrai creare delle landing page con all’interno form e CTA.  All’interno di questa pagina però dovrai inserire un contenuto che sia di qualità, talmente di valore che chi atterra su quella pagina è disposto ad inserire i suoi dati per ricevere quello che tu hai deciso di mettere a disposizione.

Una landing page efficace non deve avere elementi di distrazione al suo interno, deve essere semplice ed intuitiva e deve avere un richiamo all’azione, proprio per questo le Call-to-Action devono essere chiare e ben posizionate. 

#3 Fase: Trasformare la lead in cliente (Concludere)

Arrivato alla penultima fase ora non ti rimane che creare contenuti mirati per le tue lead perché a questo punto conosci tutte le informazioni della lead che sei riuscito a profilare e, proprio per questo motivo puoi creare delle campagne DEM mirate e programmare anche la frequenza dell’invio di quest’ultime.

Un tool che può esserti d’aiuto arrivato a questo punto può essere Signals (di recente ha cambiato il suo nome in Sidekick) per tenere sotto controllo tutte le mail che invii alla lead.

#4 Fase: Fidelizza i tuoi clienti e loro parleranno bene di te

Sei arrivato alla fine delle 4 fasi, ora non ti resta che rimanere in contatto con tutti i tuoi clienti.  Per avere un buon rapporto con i tuoi clienti dovrai organizzare degli eventi per tenere un approccio che vada oltre al virtuale, siamo esseri umani e quindi uno dei nostri bisogni è quello di comunicare. Dovrai comunque dare importanza alla parte social monitorando le conversazioni e le interazioni sui tuoi account ed infine per stupire il tuo cliente puoi creare dei contenuti “smart” all’interno del tuo sito.

Cosa significa creare contenuti intelligenti? Sono pagine web che cambiano in base alla tipologia di visitatore per agevolare la navigazione di quest’ultimo e se si vuole si può arrivare anche alla personalizzazione dei testi o dei titoli.

Inizia a Pianificare la tua Strategia

 

lego_famous

Possiamo decidere di impostare la nostra strategia di marketing senza avvalerci di strumenti a pagamento e continuare a gestire tutte le componenti magari con Mailchimp, Hootsuite e altri tool free ma dovrai perdere il triplo del tuo tempo per gestire il tutto.

Per questo motivo l’Inbound Marketing nasce con Hubspot, qui è un po’ come la storia dell’uovo e della gallina, certo è che gestire l’intero processo con una sola dashboard permette di tenere sempre sotto controllo l’andamento delle campagne online. Sicuro di aver capito cos'è l'Inbound Marketing? Scopri ancora di più scaricando la nostra guida gratuita 2016.

clicca-scarica-guida-inbound

Topics: Inbound Marketing



Com’è la Tua Strategia Online? 

Book_mockup__analisi

RICHIEDI L'ANALISI GRATUITA DEL TUO SITO WEB  

Dal nostro blog

Notizie e approfondimenti su inbound marketing, ecommerce, enterprise content management, app, realtà aumentata e cataloghi digitali

Registrati ai nostri aggiornamenti!