<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=455653424641191&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
bg_blog

09 agosto 2019

Digital Marketing Definizione ed Esempi

Roberta Paulon

digital-trasformation

Oggi parliamo di digital marketing, definizione ed esempi. Secondo te, oggi il traffico su Internet presenta dati in crescita o no? La risposta, ovvia, è Sì, e in questa risposta c’è anche tutta l’importanza del digital marketing. Lo diciamo da molto tempo, il modo in cui le persone acquistano è cambiato con la diffusione di internet, il che significa che il marketing tradizionale, cioè il marketing offline, sta diventando inefficace.

Ecco perché il marketing digitale è la soluzione. Ma... è tutto oro quello che è digital marketing?

Digital Marketing Definizione

Per definizione, marketing digitale è qualsiasi forma di marketing che esiste online. Le aziende sfruttano i canali digitali come motori di ricerca, social media, e-mail e altri siti Web per connettersi con i clienti attuali e potenziali.

Il marketing ha sempre riguardato il collegamento con il tuo pubblico nel posto giusto e al momento giusto. Ciò significa che, oggi, è necessario incontrarli dove stanno già trascorrendo del tempo: su Internet.

Un finto "guru" del web (se sei nelle mani di guru della fuffa leggi assolutamente questo post) potrebbe dire che l’inbound marketing e il marketing digitale (o web marketing) sono praticamente la stessa cosa, ma ci sono delle differenze. Quali servizi fanno parte del marketing digitale?

Il marketing digitale è definito dall'uso di numerose tattiche e di canali digitali per intercettare potenziali clienti online. In questo raggruppamento di tattiche e tecniche ci sono, per esempio, il sito web, la pubblicità digitale legata al brand, l’e-mail marketing, la produzione di brochure e banner che vengono distribuiti online. Ogni singolo pezzo del digital marketing o web marketing ha una sua specifica finalità. L’inbound marketing è invece un’attività in cui tutti i pezzi del digital marketing acquisiscono un senso in stretta relazione gli uni con gli altri. Quello dell’inbound è un approccio olistico, mentre il web marketing lavora per compartimenti. Non solo. Proprio perché l’inbound serve a migliorare anche il lavoro del reparto vendite (quindi aiuta i commerciali), può anche avere un suo step finale offline, semplicemente perché nel tuo processo di vendita il cliente viene chiuso con una call, o di persona.

Digital Marketing Esempi

  1. Ottimizzazione dei contenuti per i motori di ricerca (SEO)
  2. Content Marketing (Blog)
  3. Social Media Marketing
  4. Campagne Pay Per Click (PPC)
  5. Advertising online
  6. E-mail Marketing

Cosa puoi fare con il digital marketing?

Ecco tre cose che puoi fare con il digital marketing e che offline non esistono.

#1 Conoscere e monitorare il traffico al tuo sito

Con il marketing digitale, puoi vedere il numero esatto di persone che hanno visualizzato la homepage del tuo sito web in tempo reale utilizzando dei tool di analisi come quelli del software HubSpot, con cui puoi scoprire anche da dove arriva il tuo traffico (per esempio traffico diretto, post social, traffico organico).

Questi dati ti aiutano a stabilire le priorità su quali canali di marketing investire tempo e budget. Ad esempio, potresti scoprire che solo il 10% del tuo traffico proviene dalla ricerca organica, allora saprai di dover dedicare un po' di tempo alla realizzazione di contenuti SEO per aumentare quella percentuale.

Con il marketing offline, è impossibile stabilire con certezza in che modo le persone interagiscono con il tuo marchio prima che parlino con un commerciale o effettuino un acquisto. Con il marketing digitale, puoi identificare le tendenze e i modelli nel comportamento delle persone addirittura prima che abbiano raggiunto la fase finale del percorso del loro acquirente, il che significa che puoi prendere decisioni più consapevoli su come attirarle sul tuo sito web proprio nella parte superiore della canalizzazione di marketing (chi usa i funnel sa che sto parlando del top of the funnel).

#2 Monitorare i contenuti e generare lead

Immagina di aver creato una brochure e di averla distribuita nelle cassette della posta di un’intera città: quell'opuscolo è marketing offline. Il problema è che non hai idea di quante persone hanno poi aperto la tua brochure e quante, invece, l'hanno gettata nel cestino.

Ora immagina di avere invece quella stessa brochure sul tuo sito web. Puoi misurare esattamente quante persone hanno visualizzato un’offerta o l’altra, e puoi raccogliere i dati di coloro che la scaricano per inviare offerte correlate al contenuto a cui erano interessate. Non male la lead generation, no?

#3 Automatizzare il marketing

La marketing automation è possibile se usi un software specifico per fare un gran numero di operazioni, come:

  • Inviare E-mail: non solo invii e-mail automaticamente, ma puoi anche decidere quale sarà di volta in volta il tuo elenco di contatti.
  • Pianificazione dei post sui social: gli strumenti di pianificazione dei social media pubblicano i tuoi contenuti sui canali dei social media da soli, così puoi dedicare più tempo a concentrarti sulla strategia dei contenuti.
  • Nurturing delle lead: generare lead e convertirle in clienti può essere un processo lungo. Puoi automatizzare tale processo inviando e-mail di workflow e contenuti specifici ai lead una volta che soddisfano determinati criteri che puoi impostare dal software.
  • Report e analytics: le campagne di marketing includono molti “pezzi”: e-mail, contenuti, landing page, eccetera. L'automazione del marketing può aiutarti a monitorare come funzionano tutti questi pezzi del puzzle.

Vuoi vedere l'intero puzzle?

Per ampliare il tuo sguardo sul digital marketing, devi conoscere l'inbound. Abbiamo creato una guida che puoi scaricare gratuitamente. Clicca qui sotto

Scarica la guida completa sull'Inbound Marketing

Topics: digital marketing



Iscriviti al blog!

Resta aggiornato sulle ultime tendenze dell'Inbound Marketing e di Hubspot.