bg_blog

10 novembre 2022

Dati Strutturati e Google Featured Snippet per distinguersi in SERP

Lorenzo Dalla Dea

Dati-Strutturati-e-Google-Featured-Snippet-per-distinguersi-in-SERP

Ormai abbiamo capito che a Google piace molto fornire ai suoi utenti il maggior numero di informazioni utili per le loro ricerche già nella prima schermata della SERP. I Featured Snippet sono l’esempio per eccellenza di questa logica. Per favorire i risultati zero per il tuo sito hai bisogno dei implementare i dati strutturati giusti. Google apprezzerà… vedrai!

 

Indice argomenti

 

Featured Snippet

Giusto per dare un’idea (in numeri) dell’importanza dell’argomento, basta sottolineare che la maggior parte delle SERP ad oggi presentano informazioni aggiuntive, soprattutto contenuti multimediali correlati. La percentuale risultati di ricerca che non presentano funzionalità aggiuntive è infatti inferiore al 5%.

 

Definizione di Google Snippet

 

Il Featured snippet, più comunemente conosciuto come posizione zero di Google, è un risultato organico messo in evidenza rispetto agli altri all’interno di una SERP.

 

In uno snippet di Google la visualizzazione canonica che comprende title, meta description e url (Rich Snippet Google) lascia spazio a strutture più elaborate, con informazioni più complete, immagini o link che rispondano con immediatezza alla query di ricerca dell’utente.

 

Tipologie di Featured Snippet

Con i suoi snippet, Google fa un passo in più rispetto alla normale procedura di crawling, indexing e ranking di una pagina e seleziona direttamente la porzione di contenuto che può essere più utile come risposta da presentare all’utente.

Sulla base del search intent di una query di ricerca, Google può visualizzare di volta in volta diverse tipologie di Snippet, scegliendo quella che ritiene più adatta per mettere in evidenza le info aggiuntive più utili.

A volte i risultati avanzati di Google riportano semplicemente parte del contenuto testuale (una tabella, un elenco puntato o numerato, una definizione, una citazione in evidenza…) in altri casi la struttura del risultato zero è più elaborata. Eccone in rassegna alcune delle tipologie più comuni.

 

Raccolta immagini

Se il search intent di una query presuppone contenuti visuali a supporto della ricerca è molto probabile che Google suggerisca una pagina ricca di immagini, mostrandone anche un’anteprima come nell’esempio riportato qui sotto.

In altri casi Google può direttamente suggerire di passare alla sezione immagini dello stesso motore di ricerca, mostrando anche in questo caso alcune immagini di riferimento, prese però da pagine diverse.

Featured Snippet -immagini

 

Info su luoghi e posizioni

Se la ricerca è strettamente collegata ad una sede fisica, come nel caso di ristoranti e locali, allora Google plasmerà la sua SERP per mostrare i punti di interesse nei dintorni o nella zona geografica indicata nella ricerca, con collegamenti rapidi a siti web e indicazioni stradali per raggiungerli.

Per facilitare la scelta della destinazione lo snippet può essere arricchito con info su prezzi, orari e recensioni.

Featured Snippet - ricerche locali

 

Recensioni

A proposito di recensioni, lo snippet spesso può riguardare nello specifico anche solo le valutazioni di altri utenti a proposito di attività, locali, servizi e prodotti. Nonostante la struttura semplificata di un featured snippet come quello riportato qui sotto, le stelline e il logo saltano sempre all’occhio!

Featured Snippet - recensioni

 

News

Quando la ricerca sottintende un argomento caldo e di attualità è molto probabile che Google mostri una panoramica delle news e della fonte che l’ha pubblicata. Da notare che quando si tratta di notizie il motore di ricerca ci tiene a mostrare oltre a titoli e anteprime anche a quanto tempo fa risale la sua pubblicazione, in modo che chi si voglia tenere informato possa anche selezionare direttamente il contenuto più recente.

Featured Snippet - news

 

Ricette

Molto simile alla visualizzazione delle news è anche quella riservata alle ricette. In questo caso però le informazioni che possono attirare maggiormente l’attenzione dell’utente sono le immagini golose, le eventuali recensioni/giudizi di chi ha provato quelle ricette e i tempi di preparazione.

featured snippet - ricette

 

Site links

Ultimo esempio di snippet, ma non per questo meno importante è quello che riporta link alternativi e più specifici rispetto ad una Home Page. Una struttura di questo tipo può risultare frequente con query di ricerca branded. Nell’esempio qui sotto ho riportato un e-commerce di abbigliamento i cui link aggiuntivi indirizzano alle categorie principali.

Featured Snippet - site link

 

Dati Strutturati

È chiaro che i featured snippet di Google sono una grandissima risorsa da sfruttare per rendere i propri contenuti ancora più visibili e appetibili, ma come favorirne la visualizzazione? Come suggerire a Google le parti di contenuto da mettere in evidenza rispetto alle altre?

La risposta sta nei dati strutturati.

 

Cosa sono i dati strutturati

 

I dati strutturati sono formati standardizzati (in linguaggio di markup) che, inseriti nel codice HTML di una pagina web, aiutano un motore di ricerca a codificarne le informazioni principali e a restituirle all’interno degli snippet.

 

Alcune delle informazioni più basilari possono essere il tipo di contenuto (come ad esempio blog post, news o ricette), il nome dell’organizzazione/azienda, la data di pubblicazione ecc.

In base poi al tipo di contenuto possono essere integrati dati strutturati più specifici.

Ad esempio, per una pagina di destinazione per un evento offline i possibili dati strutturati da integrare sono la location dell’evento, le date, le tipologie di biglietto con relativi prezzi ecc.

Per un Blog post alcune delle info aggiuntive utili possono riguardare l’autore e la data di aggiornamento di un contenuto.

Prima di capire come implementare dati strutturati è opportuno domandarsi quali dati implementare.

Quali informazioni aggiuntive possono essere comode all’utente per un eventuale snippet?

Qual è l’intenzione della sua ricerca?

Che tipo di contenuto vorrebbe trovare?

In base al tipo di pagina saranno quindi più utili determinati dati strutturati piuttosto che altri. Per orientarsi in modo più agevole nella scelta dei più adeguati si può consultare schema.org,un protocollo internazionale di modelli e tipologie di dati specifici.

 

Dati Strutturati Google, come implementarli

 

Una volta individuati quali dati strutturati, si procede con la parte più tecnica.

Prima di tutto è necessario scegliere una sintassi/formato per integrare i dati all'interno dei tag html <head>. HubSpot, ad esempio, suggerisce di utilizzare markup in formato JSON/LD che dovranno essere implementati nel codice HTML sfruttando i tag <script>.

La sintassi JSON-LD è particolarmente digeribile per il motore di ricerca e permetterà allo stesso di individuare agevolmente le informazioni rilevanti da visualizzare in un risultato zero., perciò è agile comprendere che Google implementi i featured snippet sulla base di questa tecnologia.

Per verificare che l’integrazione dei dati strutturati sia corretta è possibile testare una url (pubblicata) con il validator di schema.org o il test dei risultati avanzati dalla Search Consolle di Google.

dati strutturati - schema.org

 

Risorse SEO dal Blog

 

Google Rich Snippet, da dove partire?

L’obiettivo di Google, e degli altri motori di ricerca in generale, è sempre lo stesso: fornire agli utenti le informazioni che cercano in modo sempre più preciso, utile e istantaneo.

L’utente, o per meglio dire il buyer persona, è sempre al centro di ogni strategia di comunicazione. Con riferimento specifico all’ambito SEO e dei Featured Snippet, la base di partenza migliore è la ricerca delle parole chiave più idonee ad intercettare l’interesse degli utenti.

In questa nostra Guida SEO trovi i principi fondamentali dell’ottimizzazione per i motori di ricerca e della keyword research per il tuo sito. Scaricala.

scarica guida SEO

Iscriviti al blog!

Resta aggiornato sulle ultime tendenze dell'Inbound Marketing e di Hubspot.