<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=455653424641191&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
bg_blog

27 marzo 2020

Web marketing B2B: creare strategie che funzionano

Cecilia Secco

Web marketing B2B: creare strategie che funzionano

Il web marketing è particolarmente profittevole per le aziende che lavorano nel settore b2b: i possibili clienti ormai non pendono più dalle labbra dei venditori come una volta, ma nel 94% delle occasioni si informano online prima di effettuare un acquisto. Se hai la giusta strategia di web marketing b2b, le tue vendite possono aumentare notevolmente. Vediamo come fare a creare una strategia digital b2b marketing che funzioni realmente.

Cosa trovi in questa pagina:

1.Crea il tuo buyer persona
2.Il tuo prodotto viene cercato su Google?
3.La tua è una vendita emozionale?
4.Cosa darai ai tuoi possibili clienti?
5.Il tuo prodotto è complesso?
6.Come verranno gestiti i contatti dai tuoi commerciali?

 

 

1.Crea il tuo buyer persona

Il punto di partenza di una strategia è sempre quello: il tuo potenziale cliente. Se non hai ancora creato un profilo preciso della persona alla quale comunicare online, leggi questo articolo >>.

 

2.Il tuo prodotto viene cercato su Google?

Per sapere dove promuovere i tuoi prodotti, hai bisogno di sapere se esiste la domanda. Gli utenti cercano il tuo prodotto o servizio su Google? Ci sono molte keyword a riguardo? (per scoprirlo, devi fare un’analisi delle ricerche con software di ottimizzazione SEO, chiedi a Manuel di analizzare il tuo settore in pochi minuti a questo link >>)

Se molti cercano su Google quello che vendi, allora la mossa migliore è creare un blog, cioè una sezione del sito con pagine ottimizzate SEO e che arrivano prime sui motori di ricerca come Google. Come si può creare un blog per essere primi su Google e aumentare esponenzialmente le visite del sito? Leggi tutta la strategia che devi adottare in questo articolo >>

Se il tuo prodotto viene cercato su Google, nel periodo iniziale puoi anche pensare di creare campagne a pagamento Google ADS. In questo modo sarai primo su Google anche prima che le tue pagine avranno scalato la SERP.

 

3.La tua è una vendita emozionale?

La differenza tra Google e Facebook è che con Google riesci a raggiungere chi ha un bisogno espresso del tuo prodotto (hanno effettuato una ricerca su quello), mentre su Facebook raggiungi chi ha un bisogno latente (compare la tua inserzione sulla loro bacheca senza che loro abbiano cercato nulla di correlato).

Chiediti quindi se anche nel tuo caso abbia senso fare una sponsorizzata Facebook, gestendo correttamente gli interessi degli utenti, per attirare traffico verso il tuo sito.

 

4.Cosa darai ai tuoi possibili clienti?

Quando attiri nuovi utenti sul tuo sito, non devi farli atterrare su una pagina qualsiasi, ma in una pagina in cui possano diventare contatti grazie a una form. Questa pagina si chiama Landing Page. Leggi qui tutti i consigli per crearla in modo corretto e creare un database di possibili clienti >>

Cosa dare di gratuito? Puoi pensare di creare una guida da far loro scaricare, o un video, o un configuratore, un webinar, …

 

5.Il tuo prodotto è complesso? O i tuoi contatti non conoscono quel tipo di prodotto?

Allora puoi pensare di creare un evento, gratuito o a pagamento, per spiegarlo bene. Ti consiglio di fare eventi soprattutto se il tuo prodotto è molto costoso o lavori nel B2B, perché di solito quando si lavora con altre aziende si preferisce conoscere di persona il potenziale cliente.

 

6.Come verranno gestiti i contatti dai tuoi commerciali?

Devi già aver pensato a come gestire tutti i contatti che verranno creati. Devono essere chiamati da un commerciale? Devono ricevere una mail con un preventivo? Devono ricevere una mail con richiesta di disponibilità per una call?

Crea un percorso esatto e preciso di tutto quello che deve seguire, compresi gli script delle telefonate che devono essere fatte: tutti i tuoi commerciali dovrebbero seguire un processo definito a monte, concordato insieme, che deve essere il migliore e quello che aumenta al massimo le percentuali di chiusura a clienti.

Queste sono i 6 step principali per creare una strategia web marketing b2b, ma puoi trovare tutti i dettagli completi nella guida inbound marketing, scaricala qui:

scarica la guida inbound marketing

Topics: B2B



Iscriviti al blog!

Resta aggiornato sulle ultime tendenze dell'Inbound Marketing e di Hubspot.