<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=455653424641191&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
bg_blog

16 luglio 2020

Target significato: cos’è e perché è importante nel marketing

Roberta Paulon

Target significato: cos’è e perché è importante nel marketing

Target, significato e importanza. Ho scelto di parlare di questo argomento perché prima di compiere qualsiasi azione di marketing chiediamo: qual è il target? A chi dobbiamo comunicare il tuo prodotto o servizio?

Perché insistiamo tanto su questa domanda? Parte del processo di vendita, e la condizione del buon fine della vendita, è sapere a chi si rivolge un prodotto e chi alla fine lo acquisterà. Anche se un commerciale fosse bravissimo, vendere ghiaccio agli eschimesi non è una buona strategia. La definizione di un target specifico permette a un'azienda di posizionarsi su fattori di mercato specifici per raggiungere e connettersi con i clienti attraverso le vendite e gli sforzi di marketing.

Identificare il “cliente tipo” è fondamentale eppure sottovalutato, perché spesso crediamo di conoscere i nostri clienti quando invece mancano dei tasselli fondamentali. I target sono generalmente classificati per età, ubicazione, interessi, ma non è abbastanza.

Circa 4 minuti di lettura.

Target significato e definizione del termine

Target, significato: bersaglio, obiettivo.

Nel Marketing, Target si riferisce all’insieme dei potenziali clienti ai quali un'azienda vuole vendere i propri prodotti o servizi.

Le persone che vengono identificate in un target hanno caratteristiche simili, ad esempio la geolocalizzazione (il luogo in cui acquistano), il reddito, la composizione familiare (avere figli o no), gli interessi per il tempo libero (pittura, nuoto, rugby, cucina…), e via così.

La definizione del Target

Le strategie di vendita e quelle di marketing devono avere un target, altrimenti l’azienda dovrebbe spendere budget “sparando” nel mucchio, con scarsi risultati.

In altre parole, cercare di vendere abbigliamento tecnico per la piscina a tutti è difficile; al contrario, rivolgersi a chi nuota abitualmente permette di ottimizzare gli investimenti di marketing proponendo il prodotto a chi lo potrebbe trovare interessante, utile, stuzzicante. Nel b2b è lo stesso: parlare a tutti gli imprenditori indistintamente vorrebbe dire disperdere i propri sforzi, meglio approfondire quali elementi possono rivelarsi identificativi (un interesse, un valore comune, una visione del futuro).

Un’ulteriore precisazione da fare è che non sempre il target marketing corrisponde al consumatore finale del prodotto o del servizio: si verifica uno scollamento ogni volta che chi acquista è diverso da chi consuma. Il marketing va pianificato su entrambi: chi acquista, perché ha potere d’acquisto; chi consuma perché influenza chi acquista. Il gioco di parole potrebbe confondere, ecco un esempio: prodotti e servizi per bambini non sono acquistabili dai bambini perché i minori non hanno potere d’acquisto, però possono influenzare i genitori o i nonni. Un altro esempio è il marketing di prodotti e alimenti per animali domestici. È chiaro che il target marketing è il proprietario, persona single o famiglia che amano l’animale e fanno tutto il possibile per preservarne la salute e garantirgli longevità.

Definire un target di marketing permette di ottimizzare gli investimenti (campagne, comunicazioni mirate, blog) in funzione della sua reattività alla comunicazione.

 

Attenzione, non c’è un solo Target!

Individuato il gruppo target, normalmente le aziende fermano la propria indagine. In realtà c’è di più. Raramente un prodotto/servizio porta alla definizione di un solo cliente ideale; un'azienda può avere più di un target, ad esempio un target primario, che è l'obiettivo principale, e un target secondario, che non è così grande ma che ha ancora un potenziale di crescita.

Se hai individuato un solo target, probabilmente non hai scavato abbastanza nella vita dei tuoi clienti: ti consiglio di andare più in profondità e individuare, caratterizzandoli, i tuoi Buyer Persona. Oltre alle caratteristiche demografiche, aggiungi anche i termini psicografici (tratti della personalità, stile di vita, obiettivi di vita e valori). In questo articolo ne abbiamo parlato in modo più specifico: Buyer Persona cos'è e come utilizzarlo per la tua strategia di marketing.


Il Target delle campagne pubblicitarie

In vista delle campagne pubblicitarie, il target viene molto spesso collegato al mezzo e al canale da utilizzare per la comunicazione; cioè, se si vuole raggiungere con una specifica comunicazione pubblicitaria un certo target, bisogna raggiungerlo in un certo posto: cartaceo, digitale, social, campagne Google, affissioni, eccetera.

Il target aiuta a incanalare gli investimenti verso un mezzo che il potenziale cliente utilizza: se hai un target molto giovane, ad esempio, è probabile che non legga i giornali cartacei e sia un esperto di smartphone e social network.

 

L’altra faccia della medaglia: quando il Target modifica il prodotto

Può succedere. Entrare a fondo nel proprio target potrebbe portare a modificare il prodotto o il servizio. Nulla di male: la vendita è in continua evoluzione, cambiano i modi in cui la gente acquista e possono cambiare anche i prodotti.

Ciò avviene perché, in seguito a una profonda riflessione sul “cliente tipo” si scoprono i suoi obiettivi e bisogni. Semplificando il concetto, ipotizza di avere un bar. Scopri, con un’analisi dei tuoi clienti, che sono per la maggior parte impiegati mattinieri; il loro bisogno è la colazione tra le 6.30 e le 8.30 del mattino: la soluzione è aprire presto al mattino. E, se volessi fare pubblicità al locale, meglio utilizzare immagini di golose brioches rispetto agli aperitivi (che sono altrettanto belli, ma non a target).

Nel Marketing online, mettere in pratica questi concetti è ancora più facile perché:

  • Sono i clienti a cercare te
  • Puoi profilarli e scoprire tutto di loro
  • Puoi organizzare i loro dati/indirizzi per inviare delle comunicazioni mirate proprio sulle loro esigenze, i bisogni, gli obiettivi da risolvere.

Il target è l’inizio della strategia di marketing. Ora, crea la strategia passo passo, seguendo la nostra guida.

scarica la guida inbound marketing

Topics: Buyer Persona



Iscriviti al blog!

Resta aggiornato sulle ultime tendenze dell'Inbound Marketing e di Hubspot.