<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=455653424641191&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
bg_blog

01 maggio 2015

Scrivere un blog aziendale: 15 utilissime statistiche

Cecilia Secco

 

dati-satistiche-analytics

Ecco tutto le statistiche per scrivere un blog aziendale. Probabilmente sai che per creare e mantenere un blog di successo, c'è molto da fare. Sia creare contenuti eccezionali, sia ottimizzare i post per i motori di ricerca, sia creare titoli accattivanti, promuovere la condivisione nei social, che decidere i momenti migliori per pubblicare i tuoi post.

In realtà mettere in pratica tutti i consigli che si trovano online può essere scoraggiante, ad esempio:

  1. Come si scrive esattamente un titolo accattivante?
  2. Quando sono i momenti migliori per pubblicare?
  3. Quante volte si deve pubblicare in una settimana?
  4. Come si possono promuovere le condivisioni nei social media?
  5. Come ottimizzare i tempi per la gestione?

Nel rapporto di TrackMaven sono stati analizzati 4.618 blog, 1,2 milioni di blog post, e quasi 2 miliardi di interazioni nei social. Il risultato sono state alcune statistiche che possono aiutarti a rispondere alle domande a cui abbiamo accennato e a questioni sull’ottimizzazione dei post.

15 Statistiche su come scrivere un blog aziendale

1) Dei 1,2 milioni dei post blog analizzati, l'87% sono stati pubblicati durante la settimana lavorativa.

2) Martedì e Mercoledì sono i giorni più popolari per la pubblicazione dei blog post.

3) Il 13% dei post blog pubblicati durante il fine settimana ha raccolto più interazioni nei social.

4) Anche se solo il 6,3% dei post analizzati sono stati pubblicati il ​​sabato, hanno ricevuto il 18% del totale delle interazioni e condivisioni social.

5) Il momento più usato per pubblicare i post blog è tra le 11:00 e le 12:00, durante la settimana, con il 6,53% di tutti i messaggi pubblicati in quel periodo di tempo.

6) La frequenza di pubblicazione diminuisce durante il giorno, ma di notte c’è un secondo picco tra la mezzanotte e l’una, con un 3,17% di messaggi pubblicati.

7) La lunghezza del titolo è solitamente di 40 caratteri.

8) I titoli contenenti 60 caratteri hanno ottenuto più interazioni sui social.

9) I titoli che hanno un punto di domanda sono stati condivisi fino al 46.30% delle volte, quasi il doppio dei i titoli senza punti interrogativi.

10) Il picco per le condivisioni è collegato anche all’uso delle maiuscole in maniera standard (cioè “Se Ogni Parola del Titolo Inizia con Lettera Maiuscola”).

11) Riescono a diventare virali solo una piccola minoranza di post blog.

12) La maggior parte delle interazioni sui social vengono da Facebook e Twitter.

13) I tweet rappresentato il 38,6% delle condivisioni, mentre i “Mi Piace” di Facebook il 33,8%.

14) Su Facebook viene più usato il “Mi piace”, mentre la condivisione di un post da parte dell’utente medio è molto più difficile da ottenere.

15) I pin di Pinterest sono leggermente più frequenti delle condivisioni su LinkedIn: 0,5% e 0,4% rispettivamente

Per avere un quadro completo sul blog, dalla A alla Z, e accedere a oltre 30 risorse gratuite, clicca qui.

Ci sono dei software che ti aiutano a seguire le giuste tecniche per avere più condivisioni e interazioni social, ad esempio HubSpot. Guarda il video qui sotto per scoprire come fare!

Tutorial Social Media Marketing

Hai letto dei dati che non ti saresti mai aspettato? Commenta qui sotto!

Topics: Blog



Iscriviti al blog!

Resta aggiornato sulle ultime tendenze dell'Inbound Marketing e di Hubspot.