<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=455653424641191&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
bg_blog

15 gennaio 2015

Come Vendere Online. Ecco la Strategia per avere Successo in Rete

Sara Finotto

come_vendere_onlineVendere online ha veramente tanti aspetti positivi sia per la vendita di un prodotto che di un servizio perché, i tempi ed i costi di gestione sono dimezzati o comunque non paragonabili ad un’attività fisica inoltre, per quanto possa essere piccola la tua attività, i costi aumentano giorno per giorno.

Per questo motivo sempre più negozi decidono, inizialmente, di creare un negozio multicanale e successivamente trasferiscono l’intera attività nelle mani del web.

Uno degli aspetti più apprezzati da chi apre un’attività online è quella del rapporto con le persone, perché si pensa che l’avere il sito sia sufficiente come approccio con la gente, ma non è così. Comunque devi fare in modo che l’utente riesca a rapportarsi con te attraverso mail, chat online, un servizio dedicato al customer care dovrebbe essere sempre presente (ad esempio aziende come Wind Italia utilizzano twitter).

wind_italia_customer_care_twitter 

Fonte Immagine: Twitter/@WindItalia

Un altro aspetto molto importante è la presenza del tuo prodotto o servizio, se sei online la tua attività rimarrà sempre aperta 7 giorni su 7 per 24 ore al giorno, possibilità che non hai con l’attività fisica che magari in America funziona ma se andiamo a verificare i costi pensi ne valga veramente la pena? Inoltre, nel caso tu abbia un e-commerce potrai fornire molto più assortimento rispetto ad un negozio dandoti la possibilità di accontentare anche i clienti più esigenti.

Come vendere online, qual è il primo passo da fare?

Studia il tuo buyer persona. Ecco da cosa devi partire per iniziare a vendere e guadagnare online. Conoscere il tuo potenziale cliente di permette di costruire un sistema di conversione mirato perché non perderai tempo a dare informazioni che non interessano. Non devi calarti nella parte del mago per predire il futuro, potrai identificare il tuo potenziale cliente basandoti sulle caratteristiche comuni che hanno i tuoi attuali clienti e per farlo potrai usare questionari online come SurveyMonkey.

Sei sicuro che il sito web sia strutturato in maniera corretta?

Sei sicuro che il tuo sito stia fornendo al cliente tutti gli strumenti utili? Se il tuo obiettivo è quello di vendere attraverso un sito e-commerce la procedura per l’acquisto dovrà essere semplice e soprattutto non dovrà perdersi in mille passaggi perché più  il sistema per il pagamento è complesso e maggiore sarà il tasso di abbandono del carrello.

Se vendi servizi e quindi il tuo obiettivo è quello di generare una leads in questo caso il tuo sito dovrà avere delle landing page transazionali perché sono proprio queste pagine di atterraggio a convertire i visitatori anonimi in lead. Qui però c’è la parte più difficile perché se crei una landing page devi creare un contenuto come “merce” di scambio. Ricorda, più il contenuto sarà utile e maggiore sarà la disponibilità dell’utente nell’inserire i suoi dati all’interno della form.

Ad esempio se il contenuto offerto è un file pdf di 2 pagine non potrai chiedere un numero elevato di informazioni, al contrario se il materiale offerto è di valore, come ad esempio un e-book di 20 o 100 pagine, la richiesta dei dati ricopre il valore del materiale che hai messo a disposizione proprio perché lo scambio è paritario.

Per questo motivo l’Inbound Marketing è la strategia migliore per vendere online perché si basa sui contenuti e sulla loro condivisione e mette al centro di tutta la strategia il buyer persona. Già altre migliaia di aziende lo stanno utilizzando per trovare nuovi clienti online, scopri come fare leggendo la nostra guida completa.

Scarica la guida completa sull'Inbound Marketing

 

Topics: Realizzazione Siti Web



Iscriviti al blog!

Resta aggiornato sulle ultime tendenze dell'Inbound Marketing e di Hubspot.