bg_blog

01 dicembre 2022

Promozione ecommerce; consigli per aumentare le vendite sul tuo shop online

Sara Finotto

Promozione ecommerce consigli per aumentare le vendite sul tuo shop online

Hai aperto il tuo shop online, hai un prodotto con un buon appeal, sul mercato c’è concorrenza ma non troppa e vuoi promuovere al meglio il tuo shop per iniziare a fatturare. In questo articolo ti spieghiamo quali sono le tecniche più frequenti e alcuni consigli che possiamo darti analizzando gli ultimi casi di successo dal web.

In questo articolo parleremo di:

 

Sincronizza il tuo shop con Facebook ed Instagram

Dopo aver attivato il tuo e-commerce, la prima mossa per iniziare ad aumentare il traffico è quello di sincronizzare il tuo shop con altri canali di vendita. Piattaforme come Shopify, ti permettono di automatizzare questo processo perché hanno questa funzionalità già integrata all’interno del pannello di controllo. Basterà collegare la tua pagina di Facebook con il tuo account di Shopify per sincronizzare tutte le informazioni dei prodotti direttamente sul catalogo per averle disponibili sia su quest’ultimo sia su Instagram.

La stessa funzione è disponibile anche per WordPress grazie al plugin di WooCommerce, mentre per progetti più custom si dovrà integrare lo script del pixel di Facebook (seguendo le istruzioni riportate per i Developer) in modo che il pixel sia in grado di identificare tutte le informazioni ed i tag dei prodotti per trasportarle all’interno del catalogo.

Le vetrine che andrai a creare su Facebook e Instagram ti aiuteranno ad aumentare la visibilità del tuo e-commerce poiché l’utente per finalizzare l’acquisto è comunque reindirizzato alla scheda prodotto presente sullo shop ufficiale.

 

shop_facebook

 

Campagne adv per attirare traffico e campagne di Retargeting

 

Il tuo e-commerce è online, hai sincronizzato i tuoi prodotti sui social e il tuo obiettivo è quello di aumentare le vendite. Bene, per farlo devi aumentare il volume di traffico al tuo e-commerce. Per iniziare puoi concentrare le tue attività di promozione su prodotti specifici per capire qual è il tasso di conversione effettivo del tuo shop.

Se il prodotto ha un prezzo non troppo competitivo quello che ti consiglio è di pensare ad un’offerta mirata o, meglio ancora, se vuoi far conoscere tutto il tuo shop, potresti pensare ad una campagna in cui le persone dopo la registrazione possono ottenere un voucher sconto da spendere sul tuo shop. Alcuni brand, in occasioni come Black Friday, Cyber Monday e nel periodo di Natale attivano addirittura degli sconti su tutti i prodotti dello shop per aumentare le vendite.

ecommerce-sponsorizzata-facebook

Il retargeting invece arriva in tuo soccorso nel momento in cui le persone visitano il tuo e-commerce ma non completano l’acquisto. A quel punto tramite campagne adv puoi attivare annunci mirati su questo specifico target per cercare di finalizzare la vendita. Ecco alcuni esempi di IKEA e Maison du Monde.

  

ikea-maison

 

Costruisci il tuo database di contatti

 

Nelle tue attività di adv è importante avere tra gli obiettivi oltre la vendita anche la lead generation. La generazione di contatti è fondamentale perché la percentuale di conversione che puoi avere da un database che già conosce il tuo prodotto è più alta rispetto a quella diretta tramite adv. Come fare per creare un database di contatti profilati in poco tempo? Puoi creare un concorso a premi (e in questo articolo ti spieghiamo tutti i dettagli).

Dopo aver raccolto un buon numero di contatti non ti resta che fidelizzarli nel tempo inviando newsletter, sconti riservati, codici coupon, campioni gratuiti. Un esempio? L’Estetista Cinica con il suo shop Veralab utilizza in modo perfetto il suo database e utilizza diverse tecniche per coinvolgere nuove persone.

ecommerce-veralab

 

Bundle come alternativa all’upselling o cross-selling

 

Ho attivato le adv, ho generato contatti, come faccio ad aumentare il LTV nel tempo? Di solito quando acquistiamo un prodotto in fase di checkout ci vengono proposti dei prodotti correlati, portali come Amazon ci mostrano addirittura 3 o 4 combinazioni di prodotti che vengono di solito acquistate insieme. Ma se questo non fosse sufficiente per aumentare le vendite o per proporre qualcosa di nuovo?

Aprendo Tik Tok ho avuto modo di dare un’occhiata alla strategia di un brand esploso negli ultimi anni dove la CEO e Founder di Amabile ha utilizzato questa piattaforma per promuovere il proprio brand di gioielli. La cosa interessante, oltre ad avere utilizzato un canale perfetto per il suo target, è il bundle che ha promosso per le festività Natalizie. Si tratta di un calendario dell’avvento che raccoglie al suo interno 14 gioielli, 11 gadget e 2 buoni sconto venduto a 249 euro.

Considerando che il prezzo medio dei gioielli sullo shop si aggira attorno ai 50 euro, questo bundle è veramente interessante e inoltre era a quantità limitata e solo in preordine.

tik-tok-amabile

Trova l’influencer giusto per il tuo settore


Riprendendo il caso di Amabile, è facile capire che la CEO del brand Martina Strazzer, è lei stessa l’influencer del brand. Se non abbiamo la fortuna di avere un’influencer in “casa” possiamo cercare delle collaborazioni però bisogna fare attenzione a scegliere l’influencer più in linea con i valori aziendali. Dovrai concordare contenuti (modalità e quantità), dovrai cercare di monitorare quello che è il ROI derivato dall’attività. Non si tratta solo di trovare il personaggio del momento ma di trovare una persona che porti valore aggiunto e popolarità alla tua azienda.

In campo tech/automotive un influencer molto seguito su YouTube è Andrea Galeazzi famoso per i suoi test e comparazioni di prodotti.

galeazzi-influencer-tech

 

Blog per dare maggiori informazioni sui tuoi prodotti 

 

Tutto quello che abbiamo visto fino a qui (adv, lead generation, testimonial) sono legati ad investimenti pubblicitari importanti, ecco perché ora voglio parlarti del blog. La sezione blog collegata al tuo shop è il mezzo che ti permette di generare traffico organico (non a pagamento) su pagine che contengono informazioni sui prodotti, caratteristiche tecniche, comparazioni.

Il blog ti permette di posizionare articoli su Google per intercettare il traffico proveniente da ricerca e all’interno di questi post, per arricchire ulteriormente le informazioni, puoi inserire immagini o video già ottimizzati anche per YouTube. Il blog è uno strumento gratuito e duraturo nel tempo che ti permette di posizionarti sul web. Un esempio?

Xeler System è l’esempio perfetto di e-commerce per la vendita di integratori per ciclismo che ha realizzato diversi articoli legati al mondo del ciclismo.

blog-xeler

 

Recensioni dei prodotti

 

Sei in modalità shopping online, ti manca poco per passare alla pagina checkout e cosa fai? Sì, sarà sicuramente capitato anche a te di dare un’occhiata alle recensioni del prodotto, ne sono sicura. Ecco, le recensioni sui prodotti sono preziose per convincere gli eterni indecisi. Quali sono le tecniche per farsi lasciare una recensione? L’Estetista Cinica, senza troppi segreti, offre un 20% di sconto a chi lascia una recensione sullo shop.

richiesta-recensioni-veralab

Qual è la morale sulla promozione dell’ecommerce? Tutto quello che abbiamo visto nel post è alla base di un buon progetto di marketing, ma ci sono molte più elementi da realizzare. Ci sono l’email marketing, le landing page, i chatflow, le community, l’automation, ti serve una strategia di Inbound Marketing che comprende tutti questi elementi. Vuoi saperne di più? Scarica subito la guida sull’Inbound Marketing.

scarica la guida inbound

 

Topics: Ecommerce



Iscriviti al blog!

Resta aggiornato sulle ultime tendenze dell'Inbound Marketing e di Hubspot.