<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=455653424641191&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
bg_blog

05 giugno 2020

Come Vendere su Internet con Facebook, Senza APP, Automatizzando Tutto

Manuel Tuozzi

Come Vendere su Internet con Facebook, Senza APP, Automatizzando Tutto

Come vendere su internet con Facebook, senza usare App di terzi, senza nulla da far scaricare ai clienti, automatizzando anche il processo di gestione degli ordini dalla ricezione fino al ritiro o consegna dei prodotti. Una sfida vinta: abbiamo trovato il modo e lo abbiamo realizzato e messo in funzione. Dato che è richiestissimo dagli imprenditori e applicabile a tanti settori commerciali diversi, abbiamo deciso di spiegarlo.

 

  1. Come vendere su Internet
  2. Come vendere online con Facebook
  3. Perché WhatsApp ed E-mail sono scomodi
  4. ChatBot vs E-commerce
  5. Come avere una strategia più strutturata ed evoluta

1. Come vendere su Internet

La vendita online è fondamentale: bisogna prenderne atto ed evolversi senza pregiudizi e senza nostalgia del passato. Sono serviti due mesi di emergenze a mettere i negozi di fronte alla necessità di vendere digitalmente. Ora non si torna indietro, il commercio online rimarrà, per evitare code e assembramenti, ma soprattutto per comodità: per lavorare meglio e gestire gli ordini in modo pratico. I clienti si sono abituati ad ordinare e ricevere a casa, oppure vogliono ritirare senza code: da imprenditore, si tratta di aggiornare i propri servizi senza ripercussioni sull’organizzazione interna del lavoro.

Ci sono alcune soluzioni per vendere su internet: le due soluzioni tradizionali sono affidare a esterni (App con servizio delivery) oppure creare un e-commerce e sono entrambe soluzioni scomode sia per l’imprenditore (che è costretto ad alzare i prezzi o intaccare la marginalità) che per i clienti (che devono scaricare delle App). La via migliore è gestire tutto in modo automatizzato, da Facebook… perché Facebook ce l’hanno tutti!

La via più pratica, facile e comoda per l’imprenditore e anche per il cliente finale, è il Chatbot. Abbiamo sviluppato SpeedyBot, sistema pensato per le attività commerciali come bar, pasticcerie, ristoranti, ma anche vendita di bombole gpl o acqua in bottiglie di vetro e decine di altri ambiti; le applicazioni sono vastissime e il ChatBot funziona sempre: si possono caricare e vendere automaticamente addirittura una settantina di prodotti.

 

2. Come Vendere Online con Facebook: il ChatBot, Primo in Italia

SpeedyBot sfrutta Facebook Messenger con il quale i clienti possono acquistare attraverso una semplice chat i prodotti che desiderano senza dover scaricare App e, dal punto di vista del professionista, senza dover ricorrere a servizi di terzi.

Il processo di ordinazione è stato completamente automatizzato permettendo all’imprenditore e al suo staff di lavorare in libertà senza doversi interrompere continuamente per gestire telefonate o messaggini su WhatsApp: ne risulta un guadagno di tempo per i professionisti che in questo modo possono dedicarsi in modo efficiente alla loro attività.

Come Funziona il ChatBot SpeedyBot per Vendere Online

 

SPEEDYBOT With INTRO

Ci si collega alla pagina su Facebook della pasticceria e si apre un messaggio privato, oppure si commenta un post pubblicato sulla pagina con la parola chiave “ordina” o “colazione”: a quel punto parte SpeedyBot.

Il sistema farà partire in automatico una conversazione privata in cui il cliente dovrà scegliere se vuole ordinare prodotti per la colazione o per il pranzo. In base alla scelta, verranno mostrati contenuti coerenti: tipologie e prezzi delle brioches se si è selezionata “colazione”, o quelle dei tramezzini e delle piadine se si è selezionato “pranzo”.

A prescindere dalla scelta, l’utente può comunque tornare indietro e visualizzare tutti i prodotti a catalogo e nel momento in cui avrà scelto cosa mangiare (e bere, ad esempio cappuccino, caffè o spremuta) passerà allo step consegna con le possibilità di consegna a domicilio o ritiro da asporto.

Infine, si potrà accedere al pagamento scegliendo di concludere l’operazione subito, con carta, oppure pagando alla consegna.

Dopo aver concluso l’ordinazione, il cliente riceverà, sempre via chat, un messaggio di riepilogo con il numero di prodotti acquistati e il numero d’ordine. Anche l’orario di consegna o quello di ritiro sono gestiti con un messaggio automatico contenente tutte le informazioni. Attraverso Messenger di Facebook, quando l’ordine è pronto arrivano i messaggi ai clienti per gestire il ritiro.

Il cliente che ha ordinato da asporto riceverà sul telefono il messaggio “Pronto per il ritiro”: niente assembramenti e niente code fuori dal locale.

 

Perché è una rivoluzione

Questa è la risposta alle nuove necessità del mondo del commercio e della ristorazione (servizi Horeca). Marco Vanin del bar pasticceria Gocce di Miele di Rovigo mi ha chiamato per trovare una soluzione che fosse semplice e io ho sviluppato la soluzione, la prima in Italia in grado di automatizzare l’ordinazione e anche il processo di ritiro e consegna dei prodotti.

SpeedyBot è uno strumento immediato e potente che sfrutta la messaggistica istantanea, toglie gli ostacoli dell’e-commerce e delle App, mette in contatto diretto ristoratore clienti: per chi ordina è come scambiarsi messaggi reali, senza uscire da Facebook. Per i ristoratori nessuna chiamata, niente e-mail da gestire e una gestione intuitiva con post interattivi e aggiornamenti automatici.

Inoltre, chi ordina può decidere di completare l’acquisto online pagando con la carta di credito oppure con pagamento alla consegna, senza uscire dal Messenger di Facebook.

Settori di impiego

 

  • Tutto il settore HoReCa
  • Qualsiasi attività commerciale che abbia fino a 70 prodotti

 

3. Perché Whatsapp e E-mail sono scomodi

Chi gestisce gli ordini via WhatsApp avrebbe bisogno di dedicare una persona a questo!

Usare questo sistema significherebbe portare via molto tempo a una persona e toglierla dalla produzione per gestire le ordinazioni via WhatsApp o via E-mail, come succede nelle pizzerie d'asporto ad esempio.

Le attività commerciali vengono subissate di richieste ed è una procedura che sconsigliamo caldamente perché l’organizzazione risulterebbe non solo difficile, impossibile per chi non è strutturato per questo.

Automatizzare la raccolta dell’ordine è la via giusta. Se a questo aggiungi che i clienti possono anche pagare online direttamente, considera che puoi veramente concentrarti solo sulla preparazione o confezionamento degli ordini da evadere.

 

4.ChatBot vs E-commerce

Mettiamo a confronto questi due strumenti:

ChatBot SpeedyBot

  • Ogni attività che usa SpedyBot ha un pannello di controllo web che non prevede alcuna installazione di software, ed è consultabile da pc o da tablet.
  • Non ci sono App di terzi da scaricare nemmeno per i clienti.
  • Nel momento in cui un cliente completa l’ordine il locale può capire in tempo reale: i prodotti acquistati, metodo di pagamento scelto, l’indirizzo di consegna, il suo numero di telefono e può gestire lo stato d’ordine.
  • Cliccando su “stato d’ordine” si inviano le notifiche al cliente se l’ordine è in lavorazione, pronto per la consegna, in consegna, pronto per il ritiro e in automatico partirà una notifica su Facebook Messenger.
  • È semplicissimo da usare e immediato per il cliente, come una telefonata però automatica, per organizzare al meglio il lavoro del professionista.
  • Si ha un contatto diretto con i propri clienti, senza intermediari. C’è un dialogo in tempo reale, solo che è automatizzato.

E-commerce OSTACOLI

  • Costi di progettazione di un sito Web per e-commerce o per una piattaforma
  • La presenza dell’intero catalogo di molti più articoli può creare confusione nell’utente
  • Complessità di imparare ad usare un nuovo software da parte del ristoratore/barista/pasticcere
  • Un e-commerce è pensato solo per le consegne a domicilio: rimane il problema di come gestire il processo dei ritiri da asporto. 
  • L’e-commerce invia notifiche al cliente solo via e-mail e non tutti usano l’e-mail ogni 2 minuti per controllare lo stato dell’ordine
  • Usabilità: l'e-commerce è un vero e proprio sito pensato per il pc; il chatbot è pensato per lo smartphone. Nell'e-commerce il processo per acquistare è più lento, rendendo i tempi di acquisto più dilatati rispetto ad applicativi come Messenger.
Il ChatBot è uno strumento che agevola e incentiva l'acquisto perché è immediato. 

 

5.Come avere una strategia più strutturata ed evoluta

Vendere online è una scienza!

Vuoi altri consigli da parte del mio team? Leggi anche questi approfondimenti per iniziare a creare una strategia ancora più strutturata:

Vuoi vedere come funziona SpeedyBot e capire se va bene anche per la tua attività? Clicca qui sotto.

scarica il listino speedybot per facebook messenger

Iscriviti al blog!

Resta aggiornato sulle ultime tendenze dell'Inbound Marketing e di Hubspot.