<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=455653424641191&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
bg_blog

30 maggio 2018

Come definire la migliore palette colori per il tuo brand

Chiara Borgato

palette-colori-brand

Secondo uno studio, condotto dalla Seoul International Color Expo, il 92,6 % dei consumatori attribuisce all'aspetto visivo di un prodotto, un’importanza determinante per il suo acquisto. Questo significa che per ottenere il miglior impatto possibile, è importante scegliere i colori giusti per il proprio brand, ma come?

Puoi consultare un graphic designer professionista oppure intraprendere questo processo di branding in autonomia. In ogni caso, questa lettura di aiuterà ad avere un approccio più oculato verso la scelta dei colori ideali per comunicare il tuo business.

 

Inizia dal contesto per trasformare i valori del tuo marchio in colori

La definizione della palette colori è una parte fondamentale per la costruzione dell’identità di un marchio efficace e durevole. Per scegliere i colori giusti per te e la tua attività, devi sapere chi sei, cosa rappresenti e chi è il tuo pubblico.

Hai mai sentito parlare del modello delle 5P: Price, Product, Promotion, Place, People?
Oggi il concetto è stato sviluppato per trasformarsi nelle “4C”: Customer solution, Customer Cost, Convenience e Comunication. Il tuo pubblico di riferimento va messo al centro della tua strategia sia di marketing che di comunicazione.

Inizia definendo un concept con il quale individuare i valori e le linee guida visive del tuo marchio, senza dimenticare mai la relazione con il tuo buyer persona:

  • Massimo comune divisore: circoscrivi pochi e importanti fattori comuni da applicare alla comunicazione offline e online del tuo brand (es: font, colori, pittogrammi)
  • Minimo comune multiplo: individua il minor numero possibile di differenze per affermare riconoscibilità e coerenza. 


Consiglio: Scegli i colori che meglio ti rappresentano e che parlano meglio al tuo buyer persona. Combina massimo 5 colori primari e, se necessario, una seconda palette di colori secondari.
Leggi anche: 6 regole per comunicare in modo efficace con grafica e web design

Comunica attraverso i colori

Non c’è nulla di universale nel colore, né nella sua percezione. Il lessico dei colori cambia a seconda della cultura e dell’ambiente in cui nasce. In occidente, ad esempio, il colore rosso viene associato solitamente a sentimenti come passione, energia e amore mentre in Giappone è il colore della sacralità, usato per tenere lontani gli spiriti maligni, ed è anche il colore della preghiera e della purificazione.

Ecco una breve panoramica dei significati condivisi nella cultura occidentale:

  • Rosso: passione, attenzione, rabbia, potere, amore;
  • Arancio: gioia, creatività, importanza, successo, determinazione;
  • Giallo: felicità, intelletto, energia, ottimismo, pericolo;
  • Verde: natura, crescita, finanza, freschezza, stabilità;
  • Blu: sicurezza, comunicazione, tecnologia, lealtà, saggezza;
  • Viola: regalità, potere, lusso, ambizione, magia;
  • Rosa: femminilità, compassione, amore, premurosità, giovinezza;
  • Marrone: terroso, retrò, affidabilità, comfort, resistenza;
  • Bianco: purezza, equilibrio, pace, precisione, minimalismo;
  • Grigio: neutralità, pazienza, intelligenza, maturità, malinconia;
  • Nero: raffinatezza, eleganza, potenza, nervosismo, mistero;


Consiglio: Se il tuo prodotto o servizio è destinato ad un mercato internazionale, assicurati che la tua comunicazione si adatti al contesto di riferimento. Anche un brand universale come Coca-cola adatta la propria comunicazione da luogo in luogo, utilizzando schemi e modelli più familiari a seconda del contesto.
Lo stesso vale anche per la tua strategia di marketing online. Scopri i consigli di Cecilia, la nostra strategist, nel blog post SEO Internazionale per Posizionamento Strategico su Google

Aiutati con la ruota dei colori

La ruota dei colori può aiutarti a trovare combinazioni armoniose ed efficaci.

ruota-colori_archimedia

Premessa: La ruota contiene colori caldi e freddi, suddivisi in primari, secondari e terziari:

  • Colori primari: rosso, giallo, blu
  • Colori secondari: verde, viola, arancione (vengono generati mescolando due colori primari)
  • Colori terziari: azzurro-viola, viola-rosa, rosso-arancio, arancio-giallo, verde lime, verde acqua (si riproducono unendo colori primari e secondari)

ruota-colori2_archimedia

Per creare manualmente combinazioni equilibrate attraverso la ruota dei colori, esistono alcuni modelli prestabiliti:

#1: Colori Analoghi

Scegli tre o più colori uno accanto all'altro sulla ruota dei colori.

analoghi_ruota-colori_archimedia

Consiglio: Queste gradazioni si abbinano bene ma possono risultare troppo simili e perdere chiarezza e incisività. Puoi definire una combinazione di tre colori analoghi a cui abbinare due colori complementari per focalizzare l’attenzione su alcuni elementi grafici chiave come Call To Action e titoli.

 

#2: Colori complementari

Sono i colori che si trovano l'uno di fronte all'altro sulla ruota dei colori. I colori complementari sono le palette più comuni perché “si completano” perfettamente.

complementari_ruota-colori_archimedia

Consiglio: Proprio per la loro armonia e grande contrasto visivo, queste combinazioni sono utilizzate da molte marche. Ti consiglio di controllare le palette colori dei tuoi competitor prima di definire la tua.

#3: La triade

Scegli 3 colori equidistanti sulla ruota. La combinazione di colori triadica offre un contrasto potente e una bella varietà di gradazioni.

triade_ruota-colori_archimedia

Consiglio: Con questo tipo di combinazione, trovare uno schema di colori che rappresenti bene i tuoi valori può risultare una vera sfida, poiché i colori sono molto diversi. Ti consiglio di dosare bene le tonalità.

#4: Colori composti

Questi schemi colore utilizzano gli stessi concetti degli schemi complementari ma invece di usare i colori che sono direttamente opposti, usa i colori opposti su entrambi i lati della gradazione.

composti_ruota-colori_archimedia

Consiglio: Questo tipo di combinazione risulta meno satura delle complementari e può essere una buona alternativa al contrasto potente dei colori complementari.

#5: Colori Monocromatici

Scegli diverse tonalità e sfumature dello stesso colore o di colori molto simili.

monocromatici_ruota-colori_archimedia

Consiglio: Questa scelta può davvero enfatizzare il colore e i valori del tuo marchio, ma se non sono fatti bene, i tuoi progetti possono risultare piatti poco incisivi.

#6: Tonalità

È uno schema a quello dei monocromatici. Crea la tua palette colori utilizzando varie tonalità dello stesso colore: versioni più chiare e più scure di un colore esatto.

tonalita_ruota-colori_archimedia

Consiglio: Questa combinazione riporta gli stessi pregi e difetti della monocromatica: enfatizza il tuo marchio e i tuoi valori ma può risultare limitante.

 

I trucchi del mestiere

Fortunatamente ci sono anche diversi software online, dei veri e propri generatori di palette, che ti semplificano il lavoro aiutandoti a trovare la combinazione perfetta per il tuo brand: Coolors.co, Adobe Color CC e swatchspot.com


Queste sono le basi per scegliere la palette colori giusta per comunicare il tuo brand ma c'è molto da imparare sulla progettazione di un’immagine coordinata efficace e sulla strategia di marketing ideale per comunicare il tuo prodotto/servizio al tuo buyer persona. Scopri le prime 4 mosse da fare per la migliore strategia di marketing online


Se tutto questo ti sembra impegnativo, lo capisco perfettamente ma niente panico!
Abbiamo realizzato una guida con le 25 cose che il tuo sito web deve avere per una comunicazione efficace. Scaricala ora!

Scarica la Guida sulle Cose che non possono Mancare nel Tuo Sito

Topics: Comunicazione Persuasiva, Grafica



Iscriviti al blog!

Resta aggiornato sulle ultime tendenze dell'Inbound Marketing e di Hubspot.